VIDEO – Messina, la favola di Sciliberto: dall’alluvione all’esordio tra i professionisti

La partita di ieri è stata molto positiva per il Messina, che ha cominciato il 2015 nel migliore dei modi sconfiggendo per 3-0 il Savoia. Forte del vantaggio di tre reti, a dieci minuti dal termine il mister Gianluca Grassadonia ha concesso l’esordio in Lega Pro ad un giovane della formazione Berretti, aggregato per l’occasione alla prima squadra. Ma c’è di più: l’entrata in campo del diciassettenne Giovanni Sciliberto ha tutti i requisiti per essere definita come una favola. Come riporta Strettoweb, l’attaccante della Berretti giallorossa, autore finora di 8 reti in stagione, è infatti il figlio di Luccio Sciliberto, l’uomo travolto dal fango ad Altolia durante la terribile alluvione del 1 ottobre 2009 che ha provocato 31 morti e 6 dispersi, tra i quali appunto il padre del giovane calciatore.

Da quel drammatico episodio, Giovanni ha sempre continuato a giocare a calcio, coltivando il suo sogno nel segno del padre scomparso e dedicandosi alla famiglia, in grossa difficoltà vista la perdita della casa e lo stato di disoccupazione della madre. Giovanni Sciliberto si gode l’esordio tra i professionisti ma non vuole assolutamente fermarsi, forte di uno spirito battagliero e soprattutto consapevole che realizzare il suo sogno vorrebbe dire anche regalare una vita migliore ai propri familiari.

Ecco il video con le immagini dell’entrata in campo del giovane, subentrato al posto di bomber Giorgio Corona:

Leave a Comment

(required)

(required)