11 e lode: i migliori della 3^ giornata scelti da MondoPrimavera

Torna puntuale l’appuntamento con 11 e lode, la rubrica settimanale dedicata alla Top 11 della giornata di campionato primavera scelta in base alle opinioni della redazione di MondoPrimavera.it e alle segnalazioni dei nostri lettori tramite la pagina Facebook. L’edizione di questa settimana, la terza della stagione 2015-2016, si presenta con un 3-4-3 che ci permette di esaltare le caratteristiche dei giocatori scelti. Ma andiamo con ordine, e andiamo a presentare uno per uno i magnifici undici della 3^ giornata del Campionato Primavera: una squadra da “11 e lode”.

PORTIERE:

Ionut Radu (Inter): guardiano della porta attento e sicuro, Radu ormai non è più una scoperta. Le qualità del portiere rumeno non più una sorpresa e la grande prestazione nell’ultima gara contro l’Hellas Verona ha contribuito a conquistare i primi tre punti della stagione. L’estremo difensore classe ’97 mette al sicuro il doppio vantaggio dei suoi con degli interventi prodigiosi ed in fase difensiva è sempre una certezza per i compagni che lo cercano tanto e con cui comunica costantemente orchestrando il gioco. L’avversaria gialloblu non era una delle più facili, eppure i milanesi sono riusciti a portare a casa un’importante vittoria ai fini della classifica e il giovane Ionut ha fatto la sua parte.

DIFENSORI:

Atila Varga (Sampdoria): partita di assoluto spesso per il roccioso difensore centrale slovacco in forza alla Sampdoria che nella partita vinta contro il Cari per 0-3 fuori casa è stato uno dei migliori. Il difensore ex Juve ha coronato la sua ottima prestazione con l’ultima delle tre reti segnate dai blucerchiati. Per il resto partita nelle vesti da leader della difesa con grande controllo e ordine del reparto che dimostra la maggiore esperienza, è un classe ’96, rispetto al resto dei compagni.

Filippo Boccardi (Fiorentina): il centrale viola si conferma elemento di grande prospettiva, con un’altra grande prestazione fornita tra le mura amiche del “Buozzi”. Mister Guidi gli affida la guida della linea difensiva, una scelta quantomai azzeccata: nel primo tempo salva un gol praticamente già fatto con un intervento miracoloso, scongiurando il possibile pareggio del Sassuolo, ripetendosi in altre due occasioni nel secondo tempo. Sangue freddo e tempismo perfetto negli interventi, per un ragazzo classe ’97 che con la prova di sabato avrà sicuramente impressionato lo staff della Nazionale Under 19, presente in tribuna alle “Due Strade”.

– Luca Pellegrini (Roma): prima menzione nella nostra Top 11 del campionato Primavera per il giovanissimo difensore della Roma. Classe ’99, il ragazzo ha impressionato positivamente mister De Rossi in questa prima parte di stagione ed il tecnico ha deciso di concedergli fiducia. Scelta azzeccata, alla luce delle buone prestazioni sfoderate dal terzino sinistro, che contro la Virtus Lanciano ha disputato una partita molto positiva in entrambe le fasi arrivando al cross in diverse occasioni e confezionando l’assist vincente per il 3-0 di Sadiq. Ne sentiremo parlare…

CENTROCAMPISTI:

Filippo Bellini (Empoli): motore inesauribile e uomo ovunque del centrocampo, la mezz’ala empolese si scopre anche goleador per regalare un successo che pareva ormai fuori dalla portata dei suoi. Il classe ’98 lotta e rimbalza da un lato al campo del campo, proponendosi spesso e volentieri in zona offensiva e risultando a conti fatti un attaccante aggiunto a disposizione di mister Mutarelli. A tempo scaduto, poi, arriva la ciliegina sulla torta di una prestazione maiuscola: la sua girata nel cuore dell’area è da centravanti vero, e regala tre punti importantissimi lungo il percorso di crescita dell’Empoli.

Giulio Maggiore (Spezia): un centrocampista che fa gol pesanti come un attaccante di razza. Il periodo d’oro di Maggiore, per la fortuna sua e dello Spezia, non sembra affatto destinato a volgere al termine: dopo il gol vittoria alla prima giornata con il Novara, il giovane si è superato realizzando addirittura una doppietta, fondamentale nel 2-1 finale con cui gli aquilotti si sono aggiudicati il big match con il Torino. Terzo gol personale in tre partite per Maggiore e primo posto in classifica per lo Spezia: e adesso i liguri sognano un campionato da protagonisti assoluti…

Simone Minelli (Fiorentina): prima partita stagionale e pomeriggio da assoluto mattatore per l’esterno viola, che si ripresenta come meglio non poteva dopo i problemi fisici che ne avevano mirato il finale della preparazione. Sotto gli occhi dello staff tecnico della Nazionale Under 19, Minelli dimostra di meritare appieno la convocazione ricevuta dal ct Vanoli: due gol di pregevole fattura, il primo con un morbido pallonetto e il secondo con una soluzione potente dal limite dell’area, che trascinano la Fiorentina al successo sul Sassuolo rilanciando in orbita il talento di uno dei migliori classe ’97 del calcio italiano.

– Felice Cimino (Crotone): il giovanissimo centrocampista dei calabresi è stato il match winner nella partita contro il NapoliQuesta è la sua prima stagione nel Campionato Primavera con la maglia del Crotone e il gol messo a segno contro i partenopei è stato il primo in questo campionato dopo aver disputato anche le prime due partite. Un centrocampista bravo nella fase di costruzione ma anche un ottimo realizzatore.

ATTACCANTI:

Luca De Martini (Entella): straordinaria partita quella dell’attaccante classe 1998 dell’Entella, Federico De Martini. Contro il Novara, sul punteggio di 1-1, Mister Castorina lo manda in campo al 48′ e un minuto dopo il suo ingresso in campo è autore della rete del momentaneo vantaggio. I padroni di casa ristabilisco la parità ma De Martini oggi è scatenato e infligge sul Novara con altre due reti, segnando la sua prima tripletta nel Campionato Primavera. Subentrare a partita in corso non è mai facile ma De Martini ha smentito tutti, trascinando i compagni verso la terza vittoria stagionale.

Andrea Favilli (Juventus): l’attaccante bianconero si candida come uno dei bomber del Campionato Primavera 2015/16 con 3 gol in sole 2 partite. Una tripletta importante che assicura la vittoria dei bianconeri contro il Trapani per 4-0, con la complicità di Pozzebon autore di un gol e un assist. Favilli segna e fa sognare, cancellando i ricordi di una stagione passata con difficoltà in fase di realizzazione della formazione di Fabio Grosso. Allegri l’ha convocato nel match contro il Frosinone, tenendolo in panchina. Il tecnico toscano lo tiene in considerazione, lui risponde a suon di gol.

Samuele Chicchiarelli (Genoa): il giovane attaccante del Genoa è stato autore di una splendida partita sabato contro il Livorno. Ha giocato una partita sublime ed ha segnato due gol con i quali ha messo la ciliegina sulla prestazione. La seconda rete è stata di pregevole fattura, infatti il giovane bomber rossoblu ha scaricato in rete un missile che si è infilato sotto l’incrocio. Terza rete in due partite tra coppa e campionato: sempre più importante per il Genoa di Stellini.

PANCHINA: la nostra Top 11 non si ferma ad undici elementi ma si “allarga” con l’inserimento di una panchina virtuale, con lo scopo di dare il giusto spazio agli altri ragazzi che si sono affermati nel ricco weekend di gare del campionato Primavera. Tra i pali troviamo Leonardo Marson, portiere del Palermo che strappa un punto a Pescara in gran parte per merito della grande parata compiuta a metà della ripresa sul colpo di testa di Milillo a botta sicura. Tra i difensori, seconda menzione per l’empolese Davide Seminara, uno dei migliori dei suoi nella vittoria sul Latina: bene dietro e molto pericoloso in avanti, il giovane terzino si è inserito alla grande negli schemi di mister Mutarelli. Completa il reparto il ghanese Claud Adjapong, in origine esterno basso ma schierato come ala dal tecnico Mandelli. E come dargli torto, viste le sue temibili accelerazioni che hanno messo in crisi la difesa della Fiorentina, peraltro bucata dallo stesso Adjapong autore dell’unica rete neroverde. Passiamo adesso al centrocampo, dove abbiamo inserito Manuel Locatelli e Nicholas De Santis. Il primo disputa una buona prova contribuendo anche con una rete alla vittoria del Milan sul Cesena, mentre il secondo si conferma in un ottimo momento di forma facendo impazzire la difesa dell’Avellino: nel 4-1 in favore del Frosinone c’è un suo gol e ben due assist vincenti. Chiudiamo con l’attacco, guidato da un altro ciociaro come Michele Volpe e dal cagliaritano Davide Arras, entrambi autori di una bella doppietta. Per Volpe si tratta della seconda nel giro di una settimana dopo le due segnature realizzate ad Empoli: non a caso, infatti, è stato convocato per la prima volta dal ct Vanoli nell’Under 19 azzurra. Molto bene anche Arras, uomo di punta di un Cagliari che travolge il Como a domicilio e si candida al ruolo di outsider per quanto riguarda i primi posti della classifica.

Leave a Comment

(required)

(required)