Speciale a�?Largo ai giovania�? a�� Riforma Tavecchio, come cambia la Serie A: Frosinone

Speciale a�?Largo ai giovania�? a�� Riforma Tavecchio, come cambia la Serie A: Frosinone

La FIGC ha recentemente partorito la nuova riforma voluta con forza dal presidente Carlo Tavecchio per rilanciare il movimento calcistico del nostro paese. Le nuove norme costringeranno le squadre della Serie A ad apportare alcune importanti modifiche ai propri organici, visto che il numero massimo di giocatori in rosa A? stato fissato a 25 e sono stati inseriti degli obblighi riguardanti i giovani cresciuti nel vivaio (dovranno essere almeno quattro) e quelli cresciuti in un altro vivaio italiano (minimo quattro): tutti dovranno essere a�?over 21a�? (non ca��A? limite per la��inserimento dei piA? giovani in prima squadra) e comunitari. PiA? specificatamente gli otto elementi dovranno provenire da un vivaio in cui sono stati formati tra i 15 e i 21 anni, continuativamente per 3 anni oppure per 36 mesi complessivi nei casi in cui siano stati girati in prestito durante il periodo preso in considerazione. Dalla��entrata in vigore della riforma la redazione diA�MondoPrimavera.itA�ha effettuato una��analisi, chiamata a�?Speciale Largo ai Giovania�?, per ogni singola squadra del massimo campionato, in modo da avere un quadro della situazione piA? dettagliato. Questa volta prenderemo in esame il Frosinone, formazione appena neopromossa in serie A, allenataA�daA�Roberto StelloneA�e le modifiche che saranno necessarie per rientrare nei parametri della nuova riforma.

Ecco la situazione Bactefort nel dettaglio, con evidenziata in rosso la parte non in linea con la riforma, ed in verde la situazione che, al contrario, ci rientra:

  • NUMERO DEI GIOCATORI IN ROSA

Il Frosinone rientra con i parametri richiesti dalla riforma Tavecchio, visto che l’organico ciociaro A? composta da ben 23 calciatori. La rosa effettiva sarebbe di 25 considerando anche il portiere Victor De Lucia ( classe ’96) e il centrocampista centrale Ranelli (classe ’96) ma questi due giovani non vengono conteggiati dato cheA�per gli Under 21 non c’A? nessun limite d’inserimento. Dell’organico dei 23 giocatori, 4 sono in prestito e nella prossima stagione potrebbero lasciare Frosinone: si tratta di Cosic (Pescara), Zanon (Benevento), Luis Cesar Fratiz (Arabe Unido) e Santana (Genoa).

  • GIOCATORI FORMATI NEL PROPRIO VIVAIO

Questa categoria A? un parziale problema della formazione allenata da Roberto Stellone in vista della prossima stagione. Nell’attuale rosa del Frosinone ci sono ben tre giocatori del proprio vivaio: stiamo parlando dei centrocampisti Mirko Gori ed Enrico Crescenzi e dell’esterno offensivo Luca Paganini, tutti classe ’93. Nell’attuale organico ciociaro c’A? anche Lorenzo Ranelli, ma il difensore A? considerato Under 21 visto che A? nato nel 1996.

  • GIOCATORI FORMATI IN UN ALTRO VIVAIO ITALIANO

In caso di conferma in blocco per la prossima stagione, questo requisito sarebbe soddisfatto dalla rosa del Frosinone. dato che sono ben 14A�i calciatori dell’organico ciociaro ad essere cresciuti in un vivaio di un’altra squadra italiana: si tratta di Pigliacelli (Lazio e Roma), Frara (Juventus), Blanchard (Siena), M.Ciofani (Pescara), Russo (Siena), Crivello (Juventus), Zanon (Giulianova), Bertoncini (Genoa e Piacenza), Sammarco (Milan), Soddimo (Sampdoria), Carlini (Isola Liri), Dionisi (Messina), D.Ciofani (Pescara).

  • GIOVANI DI PROPRIETAa�� O DELLA PRIMAVERA CHE POTREBBERO ESSERE PROMOSSI

Questo punto puA? essere diviso in tre categorie ben distinte che rispondono a tre domande, ancha��esse ben distinte: chi sono i giovani della Primavera piA? pronti per il salto in Prima squadra? Chi sono i giocatori formati nel vivaio del Frosinone in prestito? Chi sono i giocatori di proprietA� dei gialloblu in prestito, formati perA? in altri vivai italiani? Rispondiamo gradualmente. La Primavera allenata da Sesena sarA� oggetto di rivoluzione nella prossima stagione, per permettere al tecnico Stellone di attingere anche dal proprio vivaio in caso di infortuni. Pochi i giocatori che possono ambire alla prima squadra: su tutti Savone, capocannoniere di squadra con 5 gol e il terzino destro Tomassetti. Il centrocampista Ranelli ed il portiere De Lucia sono giA� nel giro della prima squadra con diverse convocazioni. I giocatori del proprio vivaio in prestito sono Altobelli (Ascoli), Formato (Ischia Isolaverde), Palombo (San NicolA?), Frabotta (Lupa Roma): in caso di necessitA�, possono rimanere in rosa per permettere alla societA� di superare il primo paletto della riforma Tavecchio, di cui vi abbiamo giA� parlato in precedenza. Diversi sono i giocatori in prestito dal Frosinone ma cresciuti un altro vivaio italiano. Si tratta di Carrus (Cagliari), A�Biasi (Hellas Verona), Mangiapelo (Sampdoria) e Schiavi (Salernitana).

Il Frosinone A? tranquillo rispetto alle novitA� dalla riforma Tavecchio, visto che supera due dei requisiti richiesti. Per risolvere il problema dei giocatori formati nel proprio vivaio, puA? attingere dai giocatori in prestito in questa stagione per superare anche questo paletto.

Leave a Comment

(required)

(required)