Roma, il ”nuovo Lamela” se ne va e firma con il Velez

Anche se il bilancio di Sabatini è decisamente positivo, non sempre le scommesse vengono vinte. Una di quelle fallite, almeno per ora, dal direttore sportivo della Roma, si chiama Alan Arario. Ai più il nome non dirà molto, ma i più attenti alle cronache di mercato del club giallorosso si ricorderanno di una vicenda avvenuta in estate, quando la società capitolina aveva portato a Trigoria questo interessante classe ’95 del quale si diceva un gran bene. Cresciuto nel River Plate, all’età di quattordici anni il ragazzo sparì per una settimana creando un caso: la verità venne a galla successivamente, quando uscì fuori la notizia che era volato in Spagna per un provino con l’Atletico Madrid. La Roma, a sua volta, aveva prelevato Arario a luglio, pronta a scommettere sulle qualità di colui che in patria è stato spesso definito “il nuovo Lamela”.

Il giovane, però, non deve aver impressionato particolarmente lo staff giallorosso: infatti, secondo quanto svela il noto esperto di mercato Gianluca Di Marzio attraverso il proprio sito, Arario ha trascorso qualche mese in Italia allenandosi con le categorie inferiori giallorosse, senza però convincere la società ad offrirgli un contratto. E così, notizia di ieri, il giocatore è volato nuovamente in Argentina, dove ha firmato un triennale con il Velez Sarsfield.

Leave a Comment

(required)

(required)