Primavera, Virtus Lanciano-Bari 3-2: i galletti prima allungano poi subiscono il ritorno rossonero, nel finale decide Hiwat

Primavera, Virtus Lanciano-Bari 3-2: i galletti prima allungano poi subiscono il ritorno rossonero, nel finale decide Hiwat

LA PARTITA – Dopo la vittoria nell’ultimo turno contro la Lazio, il Bari di mister Urbano cade nel finale sul campo della Virtus Lanciano di Primo Maragliulo. Pronti via, i rossoneri si portano subito in vantaggio, al 4′, grazie alla rete di Tassi. Lo svantaggio, però, non demoralizza gli ospiti che, dopo diversi tentativi, trovano il varco giusto grazie ad un calcio di rigore trasformato al 40′ da Lopez. La situazione si capovolge in avvio di ripresa, quando al 3′ Castrovilli porta in vantaggio il Bari grazie ad una rete su calcio di punizione. Ma la partita assume i contorni di un continuo botta e risposta, e la Virtus non molla, anzi, trova il pareggio al 29′ con Serafini. Nel finale, poi, i rossoneri la spuntano grazie al primo acuto stagionale dell’olandese Hiwat (in foto con la maglia del Psv), che fissa il risultato sul definitivo 3-2 e consente alla Virtus di trovare la seconda vittoria stagionale.

 

IL TABELLINO

Marcatori: Tassi (L) 4′ p.t., Lopez (B) 40’p.t., Castrovilli (B) 3′ s.t., Serafini (L) 29′ s.t., Hiwat (L) 43′ s.t.

S.S. Virtus Lanciano 1924: Stefanelli, Grozdic, Scutti, De Cerchio, Caruso, Pollice, Carpentieri, Serafini, Tassi, Di Napoli, Hiwat. A disp.: Kossiakov, Luciani, D’Intino, Tafili, Di Biase, Di Florio, Giovannelli, Napolitano, Selvallegra. All.: Maragliulo.
F.C. Bari 1908: Raimondi, Scalera, Gernone, Silletti, Nitti, Cigliano, Armenise, Castrovilli, Minicucci, Portoghese, Lopez. A disp.: Pellegrino, Turi, Panebianco, Pasquino, Di Giovanni, Bianchi, Camara, Ippedico, Moccia, De Palma, Dellino. All.: Urbano.

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli

Leave a Comment

(required)

(required)