Primavera Tim Cup, Bari-Bologna 1-2: premiato il cinismo rossoblù

E’ stata una partita incerta fino alla fine quella disputata oggi tra Bari e Bologna, che ha visto i rossoblù prevalere per 2-1 ed accedere cosi’ agli ottavi di finale della Coppa Italia Primavera. Prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare Klas Ingesson, giocatore svedese tragicamente scomparso oggi che ha vestito le maglie di entrambe le squadre negli anni ’90. La sfida inizia subito a colorarsi di rossoblù, dato che il Bologna va in vantaggio dopo appena due minuti grazie ad un potente tiro da fuori area effettuato da Scalini. Il Bari prova a riorganizzare immediatamente le idee, rendendosi pericoloso con Castrovilli in un paio di circostanze (in una delle quali il fantasista barese coglie una clamorosa traversa). La ripresa inizia come era finito il primo tempo, con la compagine barese migliore sul piano del gioco rispetto al Bologna che però, al minuto 10′, sigla il gol del raddoppio con Calabrese. La reazione del Bari è rabbiosa e, prima con il neoentrato Mastrangelo e poi con Damiano, i galletti vanno vicini alla rete. Il forcing biancorosso viene premiato a dieci minuti dalla fine con il gol di Damiano, ma il muro rossoblù regge fino alla fine e la squadra allenata da Colucci accede cosi’ al turno successivo in Coppa Italia Primavera.

Ecco il tabellino della gara:

BARI – BOLOGNA 1-2  (Scalini 2′ pt, Calabrese 10′ st; Damiano 34′ st)

BARI: (4-2-3-1) Ventrella, Lenoci (Scalera 20′ st), Giura, D’Andria, Roccotelli (Curci 42′ st); Armenise (Mastrangelo), Rasak; Minicucci, Castrovilli, Tisma, Damiano. A disp: Raimondi, Colaianni, Marseglia, Mancini, Turi, Tamborrino, Marasciulo. All. Sig. Corrado Urbano.

BOLOGNA: (4-3-3) Sarr, Radchenko, Di Cecco, Scalini, Antonello, Camorani, Spano (Gkritzalas 33′ st), Cela (Guerra 28′ st), Calabrese (Rosseti 15′ st), Auriemma, Golia. A disp. Ferrari, Salomone, Luongo, Benbhari, Papa, Bevitori. All. Sig. Colucci

Leave a Comment

(required)

(required)