Primavera, Fiorentina-Sassuolo 3-1: Minelli-show, spettacolo al “Buozzi”

LA PARTITA

Dopo aver dato spazio al 1° turno della Primavera Tim Cup nel corso della settimana, le formazioni Primavera tornano in campo per la 3^ giornata di campionato. Sul terreno in erba sintetica dello Stadio “Buozzi” di Firenze va in scena FiorentinaSassuolo, gara valida per il Girone A e attesa come uno dei match più interessanti del turno odierno. I viola padroni di casa arrivano al match con 4 punti all’attivo, frutto del pari all’esordio contro il Torino e del successo esterno nel derby toscano contro il Livorno; gli emiliani, invece, dopo aver riposato nella prima giornata in virtù del rinvio della gara contro il Trapani, hanno ottenuto il primo successo stagionale contro la Sampdoria, salvo poi incappare in un k.o. nel match di coppa contro il Cesena. La gara del “Buozzi” si annuncia così ricca di spunti degni di nota: gli inviati di MondoPrimavera sono pronti a raccontarvi le emozioni della gara, con la cronaca che sarà seguita dalle pagelle e dalle parole dei protagonisti nel post gara. Tutto pronto per il calcio d’avvio: Fiorentina-Sassuolo può avere inizio.
Le prime fasi di gara sono ruvide, con entrambe le squadre che vogliono marcare il territorio e non tirano indietro la gamba nei contrasti. Ne viene fuori una prima parte di match all’insegna del nervosismo, con il direttore di gara chiamato a fare la voce grossa in un paio di occasioni per evitare di ricorrere all’uso dei cartellino. La partita decolla al 10’ minuto, ed è del Sassuolo il primo squillo del pomeriggio: Broh si invola sulla destra, battendo in velocità Ranieri e presentandosi in area di rigore. La conclusione da posizione defilata del numero 8 trova però pronto Makarov, che fa buona guardia sul suo palo e respinge la conclusione dell’avversario. La Fiorentina prova a rispondere con Chiesa, che due minuti più tardi ci prova dai venticinque metri andando però ben lontano dal bersaglio. Dopo la doppia fiammata la gara si stabilizza, con i due moduli speculari (4-3-3 proposto da entrambi i tecnici) che si annullano senza che la partita viva scossoni significativi. Il ritmo però inizia ad alzarsi in maniera progressiva, in un climax che culmina con la prima, grande occasione costruita dai viola: al 24’ Minelli riceve palla ai venti metri e si inventa una percussione esaltante, slalomeggiando in mezzo alla difesa ospite e saltando anche Vassallo in uscita. Il numero 7 di casa però si allunga troppo il pallone con l’ultimo tocco, non riuscendo a indirizzare verso la porta e a concludere nel migliore dei modi l’azione personale. Al 28’ il match si sblocca, ed è ancora Minelli a illuminare il pomeriggio fiorentino, con il guizzo vincente che vale il vantaggio viola: il numero 7 si incunea in mezzo alla difesa del Sassuolo spondando una spizzata di testa, toccando il pallone con un morbido pallonetto che bacia la faccia interna del palo e va beffardamente a insaccarsi rendendo vano il disperato tentativo di recupero di Vassallo. La Fiorentina potrebbe raddoppiare al 32’, quando un filtrante di Bangu destinato a Minelli viene deviato da un difensore e finisce per innescare Baez: l’uruguagio colpisce a rete e batte ancora Vassallo, ma la rete viene vanificata dalla chiamata dell’assistente che annulla per una posizione di offside del numero 9 di casa. Il match adesso regala emozioni in serie, perché un minuto più tardi il Sassuolo avrebbe la palla per pareggiare i conti: Adjapong si invola sul filo del fuorigioco, salta Makarov in velocità ma, mentre sta praticamente per entrare in porta col pallone, sbuca dal nulla Boccardi che con una chiusura prodigiosa salva un gol praticamente già fatto. Al 36’ Baez si riprende quanto gli era stato tolto pochi minuti prima: l’attaccante viola riceve al limite dell’area leggermente defilato sulla destra, salta un avversario rientrando sul sinistro e conclude con un rasoterra mancino che non lascia scampo a Vassallo, che tocca ma non riesce a salvare la propria porta. Il primo tempo di Fiorentina-Sassuolo si chiude dunque con i viola in doppio vantaggio, al termine di 45′ minuti che dopo un inizio col freno a meno tirato hanno regalato emozioni a ripetizione nel finale della frazione.
Il Sassuolo impiega ben poco per riapire i giochi nella ripresa: al 48′ la difesa viola si fa trovare fuori posizione su un cross a rientrare dalla destra, il pallone sfila fin sul secondo palo dove Adjapong taglia con i tempi giusti facendosi trovare pronto al colpo di testa che batte Makarov e accorcia le distanze. Il Sassuolo prende coraggio e preme con sempre maggior convinzione, e al 56’ va ad un passo dal pareggio: Adjapong è incontenibile e semina il panico in area di rigore, liberandosi per il tiro da ottima posizione. Il numero 7 conclude quasi a botta sicura, ma trova ancora una volta un provvidenziale Boccardi che mura il sinistro dell’avversario e salva il vantaggio viola. La replica della Fiorentina non si fa attendere: sul capovolgimento di fronte che fa seguito al corner calciato dal Sassuolo, Baez entra in area saltando elegantemente il diretto avversario ma venendo anticipato al momento del tiro dalla provvidenziale uscita di Vassallo. L’attaccante uruguaiano è scatenato, e ci prova ancora appena un minuto più tardi: lanciato in profondità, Baez prova a inventarsi un diagonale dal coefficiente di difficoltà molto elevato, un tentativo che finisce di un soffio largo alla destra di Vassallo protesto in tuffo. Al 63’ ci prova ance Diakhate, che fa tutto bene tranne la conclusione che si rivela troppo debole per creare grattacapi a Vassallo. Pochi minuti dopo sale alla ribalta Ravanelli: il capitano del Sassuolo ingaggia un duello rusticano con Diakhate, sventando prima in spaccata l’incursione ddel numero 8 e poi respingendo col volto un colpo di testa quasi a botta sicura dello stesso centrocampista di casa. Il match adesso si fa ancora più combattuto, con tanti contatti che costringono il direttore di gara a sventolare cartellini gialli per riportare ordine in campo. Al 78’ il Sassuolo si rende ancora pericoloso, ma un Boccardi monumentale confeziona l’ennesimo recupero soffiando il pallone a Zecca lanciato a rete sventando l’azione offensiva ospite. La Fiorentina affida la propria risposta ad un’iniziativa di Chiesa, che punta la porta senza pensarci due volte scaricando un destro dai venti metri che chiama Vassallo alla risposta in corner. All’82’ è invece il Sassuolo a gettare alle ortiche una colossale occasione per il pareggio: l’apertura per Broh è al bacio, il numero 8 controlla in area di rigore ma al momento del facile tocco al centro per l’accorrente Corbelli colpisce malissimo spedendo il pallone direttamente sul fondo. All’89’ la Fiorentina mette il sigillo definitivo sul match: Minelli si accentra partendo da destra, saltando il diretto avversario e calciando col mancino dal limite dell’area che fa secco Vassallo e sigla la terza marcatura dei viola. Il recupero non regala ulteriori sussulti, e Fiorentina-Sassuolo si conclude col risultato di 3-1 in favore dei padroni di casa: i viola compiono un ulteriore passo avanti lungo il loro percorso di crescita, portando a casa tre punti al termine di un match altamente spettacolare e ricco di colpi di scena e capovolgimenti di fronte. Il Sassuolo può rammaricarsi per le tante occasioni sprecate sul punteggio di 2-1, e torna a casa a mani vuote malgrado una prestazione più che buona da parte del collettivo a disposizione di mister Mandelli.

IL TABELLINO

Marcatori: 28′ e 89′ Minelli, 36′ Baez, 48′ Adjapong (S)

Fiorentina: Makarov; Sanna, Diallo, Boccardi, Ranieri (84′ Masiero); Diakhate, Tacconi (75′ Bitunjak), Bangu; Minelli (90′ Dabro), Baez, Chiesa. A disp.: Satalino, Pinto, Baroni, Benedetti, Bonavita, Mosti,  Trovato, Maistro, Caso. All.: Guidi.

Sassuolo: Vassallo, Ghizzardi, Erlic, Ravanelli, Masetti; Broh, Abelli (73′ Caputo), Franchini (53′ Parisi); Adjapong, Zecca, Pierini (59′ Corbelli). A disp.: De Bastiaji, Saccani, Ferrini, Bellei, Tinterri, Sarzi, Zanini, Aracri, Bruschi. All.: Mandelli.

Arbitro: Sig. Sassoli di Arezzo.

Ammoniti: 34′ Minelli (F), 42′ Adjapong (S), 50′ Abelli (S), 64′ Sanna (F), 71′ Chiesa (F)

Espulsi: 94′ Corbelli

Leave a Comment

(required)

(required)