Primavera, Avellino-Roma 0-0: i coriacei irpini fermano la capolista

Primavera, Avellino-Roma 0-0: i coriacei irpini fermano la capolista

Uno dei risultati a sorpresa di questa quarta giornata del campionato Primavera arriva da Avellino, dove la formazione di casa ha fermato sullo 0-0 la corazzata Roma, che nelle precedenti gare aveva sempre conquistato i tre punti con larghi scarti sulle avversarie.

LA PARTITA – I giallorossi, orfani di Crisanto, Nura e Sadiq causa convocazione in Prima Squadra, schierano Mendez in avanti in compagnia di Soleri, con il rumeno Pop tra i pali. La prima occasione capita sui piedi di Vasco che su punizione impegna Bentivogli dopo 5′: sembra il preludio ad una sfida a senso unico con la Roma che ne uscirà largamente vincitrice, ma la gara andrà su binari diversi, almeno per quanto riguarda il risultato finale. I capitolini infatti prendono d’assalto la compagine di mister Iezzo per tutta la prima frazione, costringendo l’Avellino nella propria metà campo e mantenendo costantemente il possesso palla in zona offensiva. Nonostante la buona vena di Di Livio e le frequenti discese di Tofanari e Anocic, i ragazzi di De Rossi non riescono a vincere la resistenza della difesa biancoverde che ad ogni attacco riesce a cavarsela e mantenere il risultato di 0-0 fino alla fine della prima frazione. Per i padroni di casa un solo tiro verso la porta di Pop, con Ventola che calcia attorno al 38′ ma non trova lo specchio.

Il tecnico De Rossi vuole dare maggior peso all’attacco e toglie Tofanari per inserire Tumminello ad inizio ripresa. Dopo pochi minuti i giallorossi recriminano per un intervento di De Feo il quale, già ammonito, mette giù Soleri in maniera scorretta: l’arbitro però decide di sorvolare ed il numero 8 irpino si salva. Lo stesso Soleri costruisce la palla gol più nitida della partita al 55′, quando calcia ad incrociare verso la porta di Bentivogli sfiorando il palo di un soffio. La Roma continua a premere e lo fa in maniera sempre più decisa: ci provano sia Mendez che Ndoj ma la difesa irpina riesce a cavarsela, guadagnando quando possibile del tempo prezioso con alcuni giocatori che restano a terra colpiti dai crampi. Complici le varie interruzioni e la girandola di cambi operati dai due tecnici, il match scivola via verso i minuti finali con la Roma che spinge a testa bassa e l’Avellino che lotta su ogni pallone per difendere un preziosissimo punto contro la capolista. All’86’ Bentivogli salva sul colpo di testa di De Santis il quale, dopo soli due minuti, viene cacciato dall’arbitro per proteste. L’espulsione non cambia la partita e i giallorossi si riversano comunque in avanti alla ricerca del gol-vittoria. L’Avellino lotta con le ultime energie rimaste e chiude ogni spazio fino a che, dopo sei minuti di recupero, il triplice fischio sancisce la fine della contesa: Avellino-Roma finisce 0-0, un risultato imprevedibile che premia una prestazione perfetta degli irpini dal punto di vista difensivo; giornata no per i giallorossi, che si devono accontentare di un solo punto con il fanalino di coda del Girone C.

Il tabellino di Avellino-Roma:

AVELLINO: Bentivogli; Petricciuolo, Rizzo, Cheikh, Cozzolino; Ventola (75′ Neringolo), Puka, De Feo, Marrone (61′ Asvestopoulos); Trentin, Pizi (67′ Carpenito). A disp.: – All.: Iezzo.

ROMA: Pop; Tofanari (46′ Tumminello), De Santis, Marchizza, Anocic; D’Urso, Vasco, Ndoj; Di Livio (89′ Di Nolfo); Mendez (67′ Spinozzi), Soleri. A disp.: Romagnoli, Ciavattini, Pellegrini, D’Alena, Franchi, Grossi, Bordin. All.: De Rossi.

2 Comments

    • mau

      4 ottobre 2015

      preciso che il cognome é Carpenito e no Carpedito

      Reply

Leave a Comment

(required)

(required)