Placido, un gol da cineteca

  • Riccardo Aulico
  • in

Mattia Placido, 19 anni e terzino di professione. Noi di MondoPrimavera lo conosciamo bene, la redazione lo ha già intervistato in esclusiva per raccogliere le sue sensazioni dopo il trasferimento dalla Sampdoria Primavera al Pordenone per la sua prima esperienza tra i professionisti. Ricordiamo quell’intervista, tanta determinazione e passione nelle parole del giovane talento che partiva, ma che con il cuore si immaginava già nel prato di Marassi con la maglia blucerchiata a sgroppare sulla fascia. In neroverde, nel Pordenone, ha già convinto mister Lamberto Zauli che lo ha schierato in tutte le uscite della squadra.

Terzino dicevamo, non un ruolo che permette di fare tanti gol, ma la classe è classe. Pordenone-Real Vicenza, turno di qualificazione di Coppa Italia, una partita come tante, ma che Mattia non dimenticherà tanto facilmente. 1-1 al 30′, Bruno ha portato in vantaggio gli avversari e a lui ha risposto prontamente Paladin, anche lui un giovane (classe ’94) in casa Pordenone. Fallo in prossimità dell’area di rigore, punizione per i neroverdi. Il tiro è ribattuto, il pallone rotola e finisce tra i piedi di Mattia, tra lui e la porta ci saranno all’incirca trenta metri. Non c’è tempo per pensare, destro al volo e chi s’è visto s’è visto. Il pallone si abbassa e si insacca nell’angolino destro all’incrocio dei pali. Un gol da cineteca. Esplode la felicità del giovane difensore e di tutti i suoi compagni, che gran gol! Nonostante questo non servirà per vincere la partita – il Real Vicenza chiuderà poi sul 3-2 con gol di Dalla Bona e Bruno – Mattia è al settimo cielo. Non capita tutti i giorni di segnare, soprattutto un gol di questa rara fattura. E’ a mille l’entusiasmo del giocatore che poi sul suo profilo Facebook, postando il video della rete, ci scherza su: “Godetevi il video visto che non segnerò per almeno altri due anni”. Comunque vada, il giovane ex blucerchiato si sta mettendo già in luce. Che questa sia per lui una stagione ad alti livelli per mettersi in mostra il più possibile.

1 Comment

Leave a Comment

(required)

(required)