Pescara, ecco le novità sul mercato dei giovani biancazzurri

Mercato in fermento anche per il settore giovanile del Pescara. Secondo quanto riporta pescarasport24.it, dopo l’acquisto di Sean Parker, sono in definizione le trattative che porteranno a Pescara i giovanissimi Fabrizi (’98) e De Simone (’99), vice campioni d’Italia Juniores con la maglia dell’Angolana. Da registrare anche un colpo sfumato, infatti l’Avellino ha bruciato la nutrita concorrenza e concluso la trattativa che porterà in biancoverde Alessandro Aloia, punta di grande talento under 17, giocatore su cui aveva messo gli occhi anche la compagine abruzzese. Per quanto riguarda il mercato in uscita, i Delfini hanno mandato in prestito Daniel Di Nicola, difensore figlio d’arte: infatti suo padre è Davide Di Nicola, attaccante classe ’72 capace di segnare 41 gol con la maglia del Rimini, società dove il ragazzo classe ’96 è stato girato per quest’anno. Lo stesso padre del ragazzo ha parlato dell’operazione che ha portato suo figlio a Rimini:”L’operazione non è stata facile, il Pescara non voleva darlo nemmeno in prestito perché punta su di lui. Il pressing del direttore e dell’allenatore hanno però portato al felice esito. Siamo contenti.” Anche il ragazzo ha espresso il suo stato d’animo alla luce della trattativa che lo manderà lontano da Pescara per un anno, dove potrà mettersi in mostra e dimostrare quanto vale. Queste le sue parole tramite il suo account Facebook, tramite cui ha espresso la sua voglia di dare il meglio e farsi valere per ottenere il massimo da questa nuova esperienza che lo attende:”Non è stato facile lasciare la maglia biancazzurra dopo 4 anni pieni di soddisfazioni e momenti indimenticabili, 4 anni in cui ho conosciuto compagni di squadra fantastici, che pian piano sono diventati amici e che tanti adesso considero come fratelli. Pescara mi ha dato tanto, mi ha fatto crescere come calciatore e mi ha fatto maturare come uomo. Quest’anno però, ho deciso di fare un’esperienza diversa: ci sono occasioni da cogliere al volo e io non ho potuto dire di no ad una piazza come Rimini. Mi mancheranno tante cose di Pescara, i miei amici soprattutto.. Ma il calcio è così, oggi sei qui e domani da un’altra parte. Adesso c’è solo tanta voglia di ricominciare, entusiasmo a mille e stimoli triplicati. C’è la voglia di lottare, sudare e sacrificarsi per onorare al meglio questa maglia”.

Leave a Comment

(required)

(required)