Pescara, il punto sul girone d’andata: andamento tragico in trasferta, in casa le soddisfazioni arrivano. Di Rocco miglior marcatore

Il termine del girone di andata del Campionato Primavera è un buon momento per tirare le somme per tutte le squadre; sin qui, per quanto riguarda il girone B, abbiamo assistito ad uno strapotere delle milanesi, che con 32 e 31 punti, rispettivamente per Inter e Milan, si stanno dando battaglia per la testa della classifica. Le zone più basse invece vedono una lotta serrata per terzo, quarto e quinto posto, posizioni utili per la qualificazione alle Final Eight in gioco tra Sassuolo, Chievo, Hellas Verona, Cesena e Udinese. Leggermente più distante dalla zona play off c’è il Pescara, decimo con 14 punti conquistati sin qui: il girone d’andata poteva rivelarsi un po’ più prolifico per i dannunziani, ma nonostante i troppi punti persi, specialmente in trasferta, la situazione non è irrecuperabile.Vediamo com’è andato il girone d’andata giornata per giornata.

Pescara andamento andata

La stagione biancazzurra è iniziata con una vittoria contro l’Hellas Verona per 1-0 che ha dato molto morale ai ragazzi di mister Oddo; in occasione della giornata successiva i Delfini hanno sfiorato la vittoria in trasferta a Codroipo contro l’Udinese, gara terminata 2-2 con il gol pareggio dei friulani al 90′. La terza giornata ha riportato la vittoria ai Delfini, che hanno battuto per 3-1 il Perugia al Poggio degli Ulivi, la settimana successiva però arriva una vera e propria debacle: 4-0 in casa del Milan e prima sconfitta per gli abruzzesi. La quinta giornata vede un buon Brescia pareggiare in Abruzzo, a salvare i Delfini dalla sconfitta ci pensa Ventola che segna al 94′ su calcio di rigore; una settimana dopo c’è il derby: Pescara e Virtus Lanciano si sfidano al Poggio degli Ulivi, e sono i biancazzurri a spuntarla grazie al gol di capitan Silvestri. Dopo la vittoria del derby d’Abruzzo però i ragazzi di mister Oddo smarriscono la via della vittoria e perdono le successive quattro partite: prima arriva il 3-0 da parte del Cagliari, poi la prima sconfitta in casa contro l’Inter, poi altri tre gol subiti in Emilia Romagna contro il Cesena e infine il 4-1 contro il Cittadella. Le ultime due giornate del girone d’andata raddrizzano minimamente il trend negativo dei dannunziani, che pareggiano in trasferta con l’Atalanta e in casa con il Sassuolo. Sebbene il gruppo sia l’elemento più importante per il Pescara, la compagine abruzzese dovrà sicuramente migliorare nel lavoro di concretizzazione delle occasioni da gol: con solamente 11 gol all’attivo, i biancazzurri sono il secondo peggior attacco del girone B, a pari merito con il Cagliari (soltanto i rivali della Virtus Lanciano hanno fatto di peggio, con 7 gol segnati in 13 partite). Il rapporto gol/partite è inferiore ad 1 ma nonostante ciò, a dimostrazione del buon gruppo che Massimo Oddo è riuscito a formare, i marcatori del Pescara sono stati sin qui molteplici: il miglior marcatore della rosa dannunziana è stato sin qui il bomber numero 9 Denis Di Rocco con tre gol, al secondo posto c’è il capitano dei biancazzurri Tomas Silvestri pari merito con la seconda punta Nicola Guerra, entrambi andati a segno per due volte, al terzo posto infine abbiamo Kristian Kequi, Christian Ventola, Andrea Testi e Lorenzo Paolucci, tutti marcatori di un gol a testa. La prima metà di stagione ha evidenziato però, oltre a qualche problema di carattere offensivo, anche una particolare fragilità difensiva: con 22 gol subiti i dannunziani sono la terza difesa più battuta del girone B. L’aspetto necessariamente da migliorare è però l’atteggiamento della squadra in trasferta: in sei partite giocate lontano dal Poggio degli Ulivi non è mai arrivata la vittoria, solo due pareggi, con Udinese e Atalanta, e ben quattro sconfitte, rispettivamente contro Milan, Cagliari, Cesena e Cittadella. A rigor di logica, la maggior parte dei punti conquistati dai dannunziani sono stati ottenuti in casa, il Pescara infatti si esalta particolarmente quando gioca tra le mura amiche: ben 12 punti su 14 sono stati conquistati al Poggio degli Ulivi, esattamente con tre vittorie, contro Hellas Verona, Perugia e Virtus Lanciano, e tre pareggi, con Brescia, Chievo e Sassuolo.

Leave a Comment

(required)

(required)