Parma, parla Mirko Esposito: ”Lavoriamo per formare un grande collettivo. Crespo è straordinario”

  • Simone Negri
  • in

L’entusiasmo e la curiosità attorno alla nuova Primavera di Hernan Crespo è palpabile. Il mister continua il suo lavoro giornaliero insieme al vice Angelo Castellazzi, al preparatore dei portieri Luca Mondini ed a tutto lo staff. Il debutto agonistico, seppur in un torneo, si avvicina: il 4 agosto ci sarà la sfida al Carpi in occasione del torneo di Vignola, vinto dai crociati l’anno scorso. Tra i “vecchi” del nuovo gruppo composto da 1996 e 1997 con la possibilità di inserire alcuni 1995 come fuoriquota, c’è Mirko Esposito. Campione d’Italia nel 2013 con gli Allievi, in rampa di lancio l’anno scorso con la Primavera, è ora chiamato a confermarsi. Dopo aver conseguito la maturità tra i banchi, ora punta a diventare un calciatore a tempo pieno: “Ci credo e ci metterò il massimo, anche se è meglio non sbilanciarsi subito“.

Tocca a lui raccontare le sensazioni del gruppo dopo i primi giorni di intenso lavoro. Ecco le sue parole riportate dal sito ufficiale del Parma: “Effetto Crespo? E’ senza dubbio straordinario, da piccolo era l’idolo di tutti. E’ una persona formidabile che ha calcato palcoscenici importanti ed è stato eccezionale sia fuori sia dentro al campo. Mi aspetto un campionato bello, conosciamo le squadre con cui ci dovremo confrontare e sarà un torneo difficile. Il gruppo dei 97 è forte, lo hanno dimostrato l’anno scorso e insieme a noi del ’96 possono formare un grande collettivo. A me piace trainare la squadra, essere un leader, nelle squadre ci devono essere sempre. Spero che i 97 prendano esempio da noi più vecchi negli aspetti positivi e assieme si possa partire subito forte a inizio stagione“.

Sull’adattamento al nuovo staff tecnico di primissimo livello: “Noi andiamo sempre a mille, i mister hanno voluto il massimo da noi sin dall’inizio. Ci trattano da prima squadra con i richiami giusti, abbiamo tutte le qualità per ben figurare. Il nome di Crespo parla da solo, aspettiamo tanta gente a vederci anche se poi starà a noi in campo dimostrare la forza del Parma. A partire dal torneo di Vignola, cui teniamo particolarmente dopo il successo dell’anno scorso“.

Leave a Comment

(required)

(required)