Obbi Oularé, potenza, velocità e tecnica al servizio del Brugge

Mamadou Obbi Oularé è uno dei migliori talenti emergenti del calcio belga, già inserito in pianta stabile nella prima squadra del Club Brugge a 19 anni. Il talentuoso attaccante, tra le altre cose, è ritenuto uno dei più completi della Jupiler Pro League. Nato a Waregem (Belgio) l’8 gennaio 1996, è alto 196 cm ed è una punta centrale.

La sua carriera nel mondo del calcio è iniziata a soli 6 anni, in giro per le varie squadre giovanili del Belgio, tra cui l’Anderlecht e lo Standard Liegi. Nella stagione 2012/2013 Oularè viene notato dagli osservatori del Club Brugge, che lo aggregano alla squadra Under 19. Accade tutto in meno di due anni: dall’Under 19 all’Under 21, poi il salto in prima squadra nel luglio 2014. Oularé diventa un giocatore prezioso per il club belga, anche se è impiegato dal tecnico Michel Preud’homme con una certa parsimonia, probabilmente per permettergli di crescere ancora senza entrare nell’occhio del ciclone dei media. In ogni caso, Oularé è un giocatore decisivo quando ha la possibilità di giocare, per lui parlano i numeri: in campionato ha realizzato 2 reti e 2 assist in 11 partite, mentre in Europa League le presenze sono 6, condite da due reti e un assist. Addirittura 2 gol in 3 gare in Coppa del Belgio, reti preziose che hanno permesso al Brugge di qualificarsi per la finale.

Uno dei più grandi punti di forza del ragazzo è sicuramente il suo fisico: 196 cm e una forza impressionante gli permettono di giocare alla pari anche con avversari più esperti. E’ una punta centrale veloce, in grado di scegliere bene i tempi e di inserirsi in profondità sulla linea del fuorigioco; notevoli anche la capacità aerea e sui calci piazzati. La vena realizzativa non gli manca di certo, per lui parlano le 6 reti in 18 presenze, distribuite su tutte le competizioni.

E il futuro? Oularé ha un contratto con il Brugge fino al 2018, in questo momento è concentrato sul finale di stagione e l’unico obiettivo è crescere ancora. Quel che è certo è che se continuerà a migliorarsi diventerà uno degli attaccanti più ambiti in Europa. Non a caso, l’ex giocatore del Brugge (e attuale tecnico del KSV Roeselare) Frank Van der Elst l’ha definito “l’attaccante più completo che gioca attualmente in Belgio”.

Leave a Comment

(required)

(required)