Napoli, Sebastiano Luperto convince Benitez

Sebastiano Luperto, classe ’96, leccese, 191 cm d’altezza e una forte somiglianza con Raul Albiol.
Così si è presentato a Dimaro, agli occhi di Benitez, che l’ha lasciato con la prima squadra a differenza degli altri coetanei, partiti per il ritiro a Cogolo di Pejo.

Il Napoli l’ha riscattato dal Lecce e pare abbia fatto molto bene, visto che Benitez lo sta provando in prima squadra. Il tecnico azzurro ne ha apprezzato le doti, posizionandolo spesso al fianco di Albiol e Koulibaly ed utilizzando anche in amichevole col Feralpi al centro della difesa, nonché come esterno sinistro, con buoni risultati. Rafa è rimasto colpito dal buon piede e dalle capacità fisiche. Contenti di questa lieta sorpresa, sono saliti a Dimaro anche i suoi procuratori per vederlo all’opera.

Considerando che alla squadra azzurra manca un altro mancino oltre a Britos, chissà che Luperto non possa avere un futuro roseo. Per ora rimarrà in ritiro con la prima squadra fino all’ultimo giorno, poi si vedrà. Dovrebbe raggiungere i compagni della Primavera e rimanere a disposizione di Saurini, ma non si può escludere che Rafa possa convocarlo qualche volta e provare a farlo esordire nelle amichevoli di lusso contro il PSG e il Barcellona. E forse inserendolo anche nella lista Champions, chissà.

Per ora solo supposizioni, ma Luperto è di certo la sorpresa giovanile di questa prima parte di pre-campionato azzurro.

 

Leave a Comment

(required)

(required)