Napoli, Cicchetti (ag. Fifa): ”Al Torneo di Viareggio gli azzurri possono fare bene. In estate prevedo il ritorno di Dezi e Tutino alla base”

  • Alessandro Cocorullo
  • in ,

In un’intervista esclusiva a Ilnapolionline.com, l’agente FIFA Gianfranco Cicchetti ha fatto il punto sul vivaio azzurro, che a breve si cimenterà nel Torneo di Viareggio.
Ecco l’intervista.

Lunedì sera il classe ’97 Alfredo Bifulco ha firmato il primo contratto da professionista con il Napoli, esterno destro della Primavera di Saurini. A suo avviso è un passo in avanti verso i giovani da parte del nostro calcio? Secondo me deve essere uno dei tanti segnali da parte delle società verso i ragazzi del vivaio. Ho visto spesso giocare Bifulco e posso dire che è un calciatore davvero forte e dal futuro assicurato. Il Napoli ha altri giovani interessanti e sono convinto che con un pizzico di fiducia possano fare bene anche per i prossimi anni”.

A febbraio ci sarà il Torneo di Viareggio, manifestazione molto attesa per valorizzare al meglio i campioni del futuro. Le sue favorite e dove può arrivare l’undici di Saurini? Il Napoli può essere la mina vagante del torneo, è in crescita e se dovesse avere un buon tabellone  può fare molta strada. Sulle favorite, essendoci qualche assenza illustre come Lazio, Juventus, Anderlecht e Atalanta, c’è da stare attenti alle milanesi, al Torino e alla Roma che possono dire la loro per la vittoria finale”.

In questi mesi si parla del futuro di Benitez che secondo molti non dovrebbe rimanere sulla panchina azzurra. Che mi può dire a riguardo e chi sarebbero i papabili in caso di addio del mister spagnolo? Adesso è ancora presto per parlare del futuro dell’allenatore del Napoli, è chiaro che le voci sono tante e non vanno trascurate. Benitez ha diverse richieste da altri club, mentre sui successori si parla di Montella e Mihajlovic, più staccato Spalletti, ma secondo me sarà una volata tra i primi due, anche se io mi auguro della permanenza del tecnico iberico anche per la prossima stagione”.

Nelle ultime sessioni di mercato il Napoli è spesso riuscito ad individuare al meglio i giocatori d’attacco, meno nei reparti di difesa e centrocampo. Perché è così difficile scovare elementi bravi in questi reparti? Perchè non ce ne sono molti e quei pochi costano tanto, soprattutto in Italia. La strategia di mercato del Napoli è di prendere calciatori all’estero per via del prezzo e il più delle volte ha spesso fatto centro a dimostrazione di uno scouting organizzato. A giugno con le regole che imporrano l’inserimento di elementi italiani del vivaio vedremo più calciatori del nostro campionato che completeranno la rosa”.

Tra i calciatori in questione ci sono Darmian e Donati, sono elementi che possono fare la differenza nel Napoli? Sicuramente sono calciatori che fanno parte delle mire azzurre, però non sono solo loro che il club di De Laurentiis vorrebbe prendere. Vedo un probabile ritorno alla base di Dezi, autore di un buon campionato nel Crotone e non escludo anche quello di Tutino che nonostante l’infortunio può sicuramente fare al caso del Napoli per via delle sue indubbie qualità tecniche”.

In passato si è parlato di collaborazioni sul mercato tra la società partenopea e l’Udinese, ce ne potrebbero essere delle altre in futuro? Io penso di si, al Napoli piacciono da sempre Allan, Wiedmer ed Hertaux,senza dimenticare che all’Udinese non dispiace  la punta Duvan Zapata, perciò non adesso ma a giugno potrebbero esserci vari intrecci tra i due club come ai vecchi tempi”.

Parlando di calcio giocato, dopo il successo di Roma contro la Lazio, adesso arrivano i match contro Udinese in Coppa Italia e il Genoa in campionato. Cosa si aspetta da questi match ravvicinati? ”Conoscendo il vostro allenatore vorrà dare molta importanza alla Coppa Italia, perciò vedremo una squadra attenta nell’affrontare al meglio i friulani. Per quanto riguarda il Genoa è la classica partita insidiosa e che va presa con le molle. Per i partenopei saranno due gare da affrontare con la giusta concentrazione per andare avanti nel torneo e conservare il terzo posto senza dimenticare del calendario che può dare una mano al Napoli senza ombra di dubbio”.

Leave a Comment

(required)

(required)