Mancini punta su Manaj: le parole del baby dopo la seconda presenza in A

Mancini punta su Manaj: le parole del baby dopo la seconda presenza in A
  • Filippo Ferraioli
  • in ,

Rey Manaj è uno dei volti nuovi di un’Inter che promette di affidare parte dei propositi di riscossa anche ai suoi giovani talenti. L’attaccante classe 1997, arrivato in estate dalla Cremonese e già nel giro dell’Under 21 dell’Albania, ha disputato la sua seconda gara in Serie A con la maglia nerazzurra: Roberto Mancini ha puntato su di lui nella ripresa, per dare corpo ai propositi di rimonta dell’Inter che si sono concretizzati con il gol di Perisic prima di un contatto dubbio che ha visto protagonista lo stesso Manaj, bravo a prendere posizione su Zukanovic ma non premiato dal direttore di gara con la concessione del calcio di rigore. La stima di Mancini resta comunque un segnale importante per il ragazzo, che nei venti minuti abbondanti disputati ha fatto vedere di essere pronto per i grandi palcoscenici. Manaj ha parlato alla stampa nel dopo gara di Inter-Sampdoria, con dichiarazioni riportate da FcInterNews: “Sono molto felice della fiducia concessa da Mancini, mi alleno ogni giorno con costanza e umiltà per meritarmela. Quando ha deciso di farmi entrare mi ha chiesto di fare la seconda punta in appoggio a Icardi. Se era da rigore il contatto con Zukanovic? Io ho provato a proteggere palla ma sono stato atterrato, purtroppo Rocchi non ha concesso il rigore ma soltanto calcio d’angolo. Ha sbagliato, ma d’altronde allo stesso modo in cui sbagliano i giocatori dobbiamo accettare anche gli errori dell’arbitro. Continuiamo comunque su questa strada, lavorando in questo modo i risultati arriveranno. Per quanto mi riguarda credo che niente sia impossibile, e coltivo la speranza di poter trovare più spazio possibile”.

Leave a Comment

(required)

(required)