Le promesse della Serie D: alla scoperta di… Diego Valenti, l’ enfant prodige del Chieri

Alla scoperta di Diego Valenti, giovane promessa della serie D, attaccante del Chieri.

Nome: DIEGO (detto Ciccio)
Cognome: VALENTI
Nato a Torino (TO) il 28/02/1996
Ruolo:
 Attaccante, esterno sinistro
Nazionalità: italiana
Alto: 182 cm
Peso: 76 chili
Caratteristiche tecniche: esterno di attacco, gioca principalmente come ala sinistra. Dotato di buon tiro, la sua caratteristica è rappresentata, però, dal colpo di testa. Buon realizzatore.

La sua storia calcistica:

Muove i primi passi con la palla dal 2002 al 2007  giocando presso la Polisportiva Bruinese (Bruino è la città in cui vive), con il ruolo di punta. Dal 2007 al 2010  cresce nel settore giovanile della  Juventus; il primo anno con il ruolo di punta, nel secondo ha coperto più ruoli come:  seconda punta, centrocampista laterale e terzino, sia destro che sinistro. Dal terzo anno ha ricoperto i ruoli di esterno alto e punta. E’ a partire da quest’anno che il mister Gianluigi Gentile gli ha attribuito il soprannome di “Ciccio” e da allora tutti lo chiamano così. Nella stagione 2010/2011:  si trasferisce presso la società del Chisola, inizialmente con il ruolo di esterno sinistro e nella stagione 2011/2012, giocando con il modulo 4-3-3 sempre da esterno alto di sinistra, è stato capocannoniere dei 4 gironi regionali con 19 gol. Trasferito nel Chieri, società di Serie D nella stagione 2012/2013, ha svolto la preparazione con la Juniores Nazionale. Ha giocato nella “sua” categoria, gli  Allievi in cui, nella prima fase del torneo regionale, è stato capocannoniere con 12 gol, giocando come seconda punta.  Da novembre 2012 fino alla pausa natalizia ha giocato contemporaneamente in due campionati:  il sabato nella Juniores Nazionale e la domenica negli Allievi. Da gennaio il mister Giuseppe Bosticco lo ha confermato titolare nella Juniores, sempre nel suo ruolo di seconda punta, realizzando 11 gol compresi i play-off. A febbraio 2013 è stato convocato in rappresentativa e ha partecipato al Torneo delle Regioni che si è tenuto in Sardegna durante le  vacanze pasquali. Sempre nella stessa stagione sportiva ha partecipato alle fasi finali dei regionali con gli Allievi ’96 del Chieri segnando 4 gol nelle due partite del triangolare. Infine è stato riconfermato alla rappresentativa per il Torneo “Boscione”. Nella stagione 2013/2014 viene confermato nel  Chieri.  Nel periodo estivo svolge la preparazione con la Prima squadra con il mister Giovanni Zichella, disputando anche le partite amichevoli di pre-campionato. Successivamente continua la preparazione nel ritiro con la Juniores Nazionale, ancora con mister Giuseppe Bosticco. Con la fascia di capitano della Juniores Nazionale Diego ha conquistato il titolo capocannoniere del campionato realizzando 31 reti in 30 partite comprese quelle delle fasi finali per la conquista del titolo nazionale. Il 7 giugno 2014 il Chieri si aggiudica così lo scudetto italiano Juniores Nazionale.

 Il 17 Aprile del 2014, Diego esordisce in Serie D contro  l’Albese, realizzando al suo debutto il gol della vittoria 2- 1 per la sua squadra. Viene convocato nella rappresentativa del girone “A”  della Serie D andando a disputare un triangolare contro la rappresentativa dei girone “B” e “C”. Stagione sportiva 2014/2015: il Chieri si tiene stretto il suo gioiellino, infatti, Diego viene confermato in Prima squadra sotto la sapiente guida del mister Giovanni Zichella. In questa stagione, giocando da seconda punta, ha realizzato ad oggi ben 7 gol; nel girone A, soltanto un classe ’96 ha realizzato più di lui: si tratta di  El Kahjari Moustafà che gioca nell’Argentina Arma.  Splendido protagonista dello scudetto Juniores 2013-2014 e oggi punto fermo della Prima squadra, “Ciccio”, sia per quanto sta facendo nel Chieri, che per quanto ha mostrato nei due raduni di selezione a cui ha partecipato, ha saputo guadagnarsi un posto nella Rappresentativa di Serie D per il Torneo di Viareggio, disputatosi tra fine gennaio e inizi di febbraio. Il selezionatore Augusto Gentilini lo considera uno dei quattro attaccanti della rosa. Da sottolineare peraltro che Diego Valenti è uno dei due soli convocati, per il torneo, che giocano nel girone A, oltre ad essere anche l’unico giovane calciatore piemontese presente nella rappresentativa.

 Extra calcio:

La famiglia di Diego è composta da 5 persone: mamma Antonella, papà Bruno, la sorella Melania, tifosa del Milan, e Manuel, fratello più grande appassionatissimo di calcio e tifoso dell’ Inter, che conosce molto bene tutto ciò che gira introno al calcio: si è diplomato 2 anni fa, sta frequentando un corso per diventare osservatore di calcio. E’ un punto di riferimento per Diego perché è spietato e critico, ma gli fornisce preziosi consigli. Diego, non è tifoso di nessuna squadra, ma segue molto il suo idolo Zlatan Ibrahimovic. Frequenta l’ultimo anno dell’Istituto Tecnico per geometra al Galileo Galilei di Avigliana e alla fine dell’anno scolastico dovrà sostenere gli esami di maturità.

Rubrica a cura di Carlo Orecchioni.

Leave a Comment

(required)

(required)