Lazio, Keita e Tounkara hanno voglia di stupire

  • Andrea Patti
  • in

Il duo Keita-Tounkara può essere considerato a tutti gli effetti una vittoria per quanto riguarda il progetto Primavera della Lazio di Claudio Lotito. Fino a dodici mesi fa, quando i ragazzi erano già stati convocati per il ritiro estivo precedente, i due venivano osservati con attenzione considerate le loro abilità e la loro giovane età. Adesso, un anno dopo, da loro ci si aspetta già grandi cose visto che in dodici mesi i due ragazzi di origine senegalese sono maturati molto fisicamente. Di certo, però, il loro comportamento ha lasciato un pò a desiderare: Tounkara è arrivato ad Auronzo con una settimana di ritardo per la vicenda già nota del rinnovo contrattuale per cui ha avuto diversi attriti con la Lazio; Keita è stato invece protagonista durante il soggiorno estivo di alcune prestazioni sotto tono e di una spiacevole assenza all’appuntamento programmato con i tifosi più giovani al Lazio Village. Oggi è giornata di test per la squadra biancoceleste: già dalle 10:30 è in corso un match amichevole contro i dilettanti dell’Asiago Team, al quale sta prendendo parte Mamadou Tounkara, che ha peraltro già dato dei segnali incoraggianti nei giorni precedenti siglando il gol della vittoria contro il Bari. Queste le sue parole al termine dell’amichevole contro i pugliesi ai microfoni di Lazio Style Channel:”Il gol mi ha fatto piacere, ma deve essere solo l’inizio. Quest’anno voglio essere protagonista sia con la prima squadra sia con la Primavera, cercherò di dare il massimo a prescindere dalla categoria in cui giocherò”. Durante la partita del pomeriggio, alle 16:00 contro il Perugia, i tifosi potranno ammirare in campo anche Balde Diao Keita, che ha tanta voglia di dedicare un gol ai tifosi anche per farsi perdonare per l’assenza al Lazio Village. Qualche parola l’ha spesa anche lui nella giornata di oggi, parlando bene di Pioli e del suo programma di allenamento:”Mi piace come lavora il mister, si sta creando un buon gruppo: c’è il giusto mix tra vecchi e giovani”. E a proposito di “vecchi”, sia Keita che Tounkara non vedono l’ora che ritorni Klose:”Sarà un onore giocare accanto a un campione del mondo. E poi da Miro abbiamo tantissimo da imparare”.

Leave a Comment

(required)

(required)