Lazio, Guerrieri: “Mister Pioli considera molto noi giovani. Lavorare con Marchetti è un onore”

Lazio, Guerrieri: “Mister Pioli considera molto noi giovani. Lavorare con Marchetti è un onore”
  • Alessandra Russo
  • in ,

Dal ritiro di Auronzo di Cadore, il portiere classe 1996 Guido Guerrieri ha parlato dell’esperienza che sta vivendo con la prima squadra della Lazio. Queste le sue parole, rilasciate a Lazio Style Channel: “Questo è il mio terzo ritiro, sono molto felice soprattutto per l’entusiasmo che portano i tifosi ogni anno che ti permette di lavorare bene. L’anno scorso è stata una stagione positiva ma non ho fatto ancora nulla, il difficile arriva ora, qui con la prima squadra devo dimostrare di saperci stare. Cercherò di migliorarmi tecnicamente per farmi trovare pronto nel caso ce ne fosse bisogno. Lavorare con Grigioni è stimolante, posso solo imparare, tutti i suoi consigli sono oro per me. Luca Borrelli se lo merita, è un bravo ragazzo umile e lavora. Allenarmi con Berisha e Marchetti, poi, è un piacere, quest’anno cercherò di apprendere il più possibile da loro. L’entusiasmo che portano i tifosi può solo farci bene e ci permette di lavorare serenamente, nelle partite ci trasmettono la carica. Lavorare con mister Pioli è un piacere, considera molto noi giovani, sicuramente questo ci farà crescere. Il tecnico è una grande persona, così come tutto lo staff, sono sempre disponibili con tutti, con questo clima si può solo lavorare bene.  La mia prima convocazione in prima squadra fu inaspettata, contro il Tottenham a Londra nel 2012, il giorno prima ero un tifoso e il giorno dopo compagno di squadra, da quella partita mi sento cresciuto, ma ancora ho tanto da fare, da lavorare e da migliorare”.

Leave a Comment

(required)

(required)