Lazio, è il giorno di Hoedt: vicina la fumata bianca per l’olandese

Lazio e Wesley Hoedt mai così vicini. Dopo una trattativa estenuante, fatta di continui tira e molla e ribaltamenti di fronte con l’Az Alkmaar, finalmente la giornata odierna potrebbe essere quella giusta per vedere in biancoceleste il promettente difensore centrale olandese classe 1994. Ne avevamo parlato nei giorni scorsi: nonostante il giocatore fosse in scadenza di contratto a giugno, l’Az Alkmaar non ha voluto sentire ragioni, chiedendo almeno 2 milioni per lasciarlo partire subito. La Lazio, dal canto suo, all’inizio era pronta ad offrire non più di 500mila euro. Fase di stallo, dunque. Poi l’accelerata, anche per l’estremo bisogno di difensori per Pioli, vista la vera e propria “strage” di infortuni che ha colpito e sta colpendo il reparto arretrato capitolino. Lotito e Tare, quindi, si sono decisi ad aumentare l’offerta: salvo colpi di scena (comunque all’ordine del giorno con il mercato laziale), all’Az Alkmaar andranno circa 1,3 milioni, 950mila euro più altri 350mila garantiti alla prima presenza di Hoedt in biancoceleste. Il club olandese sembra aver capitolato, vista anche l’insistenza del giocatore per cambiare aria già a partire da gennaio, senza aspettare la naturale scadenza del contratto. Dopo settimane di tira e molla, la giornata di oggi potrebbe essere realmente quella giusta per la chiusura della trattativa.

Leave a Comment

(required)

(required)