La ”strana” accusa di Sacchi: ”Non sono razzista, ma ci sono troppi ragazzi di colore nei vivai”

  • Simone Negri
  • in

Il giorno successivo alla finale della Viareggio Cup, vinta dall’Inter ai danni dell’Hellas Verona, l’ex coordinatore delle Nazionali giovanili Arrigo Sacchi ha lanciato una pesante accusa ai vivai italiani. Ecco le sue parole: “L’Italia è senza dignità, non ha orgoglio. Non è possibile vedere squadre con quindici giocatori stranieri. A guardare il Torneo di Viareggio mi viene da dire che nei nostri vivai ci sono troppi giocatori di colore, anche nelle squadre Primavera. Non sono certo razzista, la mia storia parla per me, ma il nostro calcio deve dimostrare più orgoglio“.

Le dichiarazioni di Sacchi hanno già scaturito diverse polemiche, non tanto per l’oggetto del messaggio, quanto piuttosto per la modalità con il quale è stato pronunciato. Un conto è parlare di “troppi stranieri”, un altro è affermare che ci sono troppi “giocatori di colore”, ironia della sorte poche ore dopo al gol vittoria realizzato da Bright Gyamfi, terzino ghanese che ha consegnato il trofeo ai nerazzurri. Pur rispettando moltissimo Sacchi, non possiamo esimerci dal dire la sua è stata un’uscita molto infelice e che ha comprensibilmente scatenato enormi polemiche, anche all’estero.

Leave a Comment

(required)

(required)