Juventus-Rugani: non è tempo per voi. L’affare potrebbe slittare al 2016

La Juventus è in cerca di un difensore, questo già si sapeva. Marotta cerca di stringere per Rolando ma la sitazione non si sblocca. Nel caso non vada con l’ex Inter, ci sarebbe sempre una possibilità “in casa”: Daniele Rugani. Il difensore centrale attualmente all’Empoli è in comproprietà tra i toscani e la Juventus ed entro il prossimo giugno si dovrà risolvere la questione del cartellino del giovane Under 21. Non è però scontato che Rugani possa vestire i colori bianconeri già da quest’anno. Se dovesse saltare l’affare Rolando, i bianconeri ci faranno più di un pensierino ma Rugani ha bisogno di giocare e tenerlo in panchina significherebbe bruciarlo. Il ragazzo è titolare tra gli azzurrini di Di Biagio e non può andare alla Juve per fare panchina. In bianconero diventerebbe con ogni probabilità la quarta scelta dopo Chiellini, Bonucci ed il rientrante Barzagli, scavalcando probabilmente Caceres (almeno in campionato) e Ogbonna. Il prossimo giugno ci sarà l’Europeo in Repubblica Ceca (dal 17 al 30 giugno) e Rugani non vuole mancare, ciò si traduce nel bisogno di giocare e non c’è la certezza che i bianconeri possano assicurarglielo. Ecco perché Rugani-Juve ci sembra un matrimonio non fattibile per il momento, nonostante sia una valida alternativa a Rolando. Secondo quanto riportato da Calciomercato.com, non è neanche scontato che il difensore passi alla Juventus il prossimo giugno: che la comproprietà venga risolta a favore dei bianconeri è praticamente certo, ma se la situazione dei difensori in casa Juve dovesse restare quella attuale (senza quindi alcuna garanzia per il classe ’94 di poter giocare con una certa continuità), Rugani potrebbe rimandare il suo arrivo di un’altra stagione, venendo ceduto in prestito altrove (eventualmente anche allo stesso Empoli). Il futuro della difesa bianconera è suo, ma rischia di esserlo non prima del 2016.

Leave a Comment

(required)

(required)