Juventus, Coman: “Non sono soddisfatto finchè non gioco 60 partite l’anno. Prestito? Vi dico la verità”

Juventus, Coman: “Non sono soddisfatto finchè non gioco 60 partite l’anno. Prestito? Vi dico la verità”

La cessione in prestito non è funzionale alla mia crescita“. Lo dice Kingsley Coman, la stellina francese della Juventus, tanto in bilico tra le voci di mercato degli ultimi giorni. Il giovane ex Psg ha parlato con la dirigenza bianconera ed ora ha le idee chiare, queste le sue parole al giornale francese “L’Equipe“: “Ora mi concentro solo sull’Europeo Under 19, anche perché ci sono altre persone che si occupano della mia situazione. Posso solo dire che ho parlato con i dirigenti bianconeri e il prestito non è la soluzione migliore per la mia crescita. La scorsa stagione è stata positiva per me. Avrei preferito giocare di più ma sono soddisfatto e non rimpiango la scelta fatta. Fino a quando non giocherò 60 partite l’anno non sarò soddisfatto – spiega Coman – ma è il bilancio della stagione con la Juve è comunque positivo”.

Leave a Comment

(required)

(required)