Inter, il punto di mister Vecchi: “Continuità di risultati per arrivare alle Final Eight. Per vincere il Viareggio servono…”

  • Filippo Ferraioli
  • in ,

La Primavera dell’Inter, capolista del Girone B del Campionato Facchetti, si prepara al ritorno in campo in programma per il weekend della prossima settimana. I nerazzurri hanno ripreso contatto col campo disputando un test amichevole contro il Sarnico, una gara vinta 3-0 che è servita a mister Stefano Vecchi per testare lo stato di salute dei suoi ragazzi dopo la pausa per le feste natalizie. Mister Vecchi ha parlato ai microfoni di Inter Channel, per fare il punto della situazione sul momento vissuto dalla sua squadra e per mettere nel mirino gli obiettivi stagionali. Ecco un estratto delle sue parole, riportate da FcInterNews: “L’amichevole giocata ieri è stata il modo ideale per staccare dopo alcuni giorni di allenamenti molto intensi. Ho visto i miei ragazzi mettere in campo una buona prestazione, malgrado i carichi di lavoro si facciano ancora sentire nelle gambe: stiamo lavorando per ritrovare la forza e la fisicità che che ci avevano permesso di andare in fuga nel girone d’andata, cercando di aggiungere elementi di novità al programma settimanale. Credo che le due sconfitte subite proprio al tramonto del 2014 non siano da imputare ad un calo fisico: contro la Roma sappiamo di aver concesso troppo ai nostri avversari, mentre contro il Verona hanno probabilmente influito le tante convocazioni in Europa League dei nostri ragazzi. La soddisfazione di aver lanciato tanti giovani in prima squadra è grande, adesso dovremo essere bravi a dare continuità ai risultati; un compito non facile soprattutto per chi come noi aveva creato tantissime aspettative nel girone d’andata. L’obiettivo è quello di centrare l’accesso alle Final Eight, per poi cercare di arrivare a giugno in grande condizione per giocarci le nostre chance di competere per lo Scudetto. Il Torneo di Viareggio? E’ una competizione in cui c’è bisogno del giusto mix tra un organico completo e un pizzico di fortuna, visto che giocando tante partite così ravvicinate basta un minimo errore per essere eliminati. Dopo le modifiche dello scorso anno tutte le squadre torneranno a partire alla pari, e chi vincerà il torneo sarà senz’altro la squadra più forte e completa”.

Leave a Comment

(required)

(required)