Giovani talenti social: quando il contatto con il big team è a portata di click!

Forse l’avete già sentita la storia di Pety, il giovane calciatore brasiliano che grazie ai video caricati su YouTube ha attirato l’attenzione del Real Madrid. A soli tredici anni, infatti, Luiz Enrique Pety è stato scoperto dal club spagnolo proprio grazie ai video in cui mostra il suo talento e che il papà ha condiviso su YouTube.

Così è stato poi notato da Paco di Gracia Munoz, talent scout delle categorie di base del Real. Il giovane talento brasiliano non è l’unico ad aver scelto i social network per mostrare le sue prodezze. [xyz-ihs snippet=”banner-tscout”]Anche Pietro Tomaselli, classe 2004, ha firmato un contratto con la Roma dopo aver ottenuto migliaia di visualizzazioni grazie ai video postati su YouTube che mostrano le sue giocate. Varie squadre se lo contendevano: Barcellona, Real Madrid, Arsenal, Manchester United, Milan. E alla fine l’hanno spuntata i giallorossi.

Le storie di Pety e Pietro ci dimostrano come le nuove tecnologie possano abbattere le barriere d’entrata di alcuni settori. Sempre più talenti cercano la fama mostrandosi sul web e nasce l’esigenza di creare piattaforme che li aiutino a condividere contenuti. Quella perfetta per i giovani calciatori che vogliono farsi notare è Tascout, dedicata proprio ai calciatori under 18 che vogliono condividere la loro passione. La community nasce con l’obiettivo di consentire a bambini e ragazzi talentuosi come Pety e Pietro di mostrare il proprio talento in tutto il mondo. Se cerchi anche tu la tua occasione o vuoi semplicemente condividere la tua passione con altri giovani talenti, iscriviti su www.tascout.com/register e carica foto e video per raccontare la tua crescita calcistica!

Leave a Comment

(required)

(required)