Giovani Professionisti Serie A, i giovani che scenderanno in campo nella 21^ di Campionato con un occhio allo scorso week-end

Oggi comincerà la 21′ giornata di Serie A e, così come nel passato turno, saranno diversi i giocatori Under ’94 che scenderanno in campo. In questa analisi cercheremo di anticipare quali saranno i giovani che saranno schierati in campo e quali potrebbero essere le loro prestazioni anche alla luce di quanto fatto vedere la settimana scorsa. Partiamo da Cagliari-Sassuolo, finita 2-1 per i sardi, in cui hanno giocato Donsah, per i rossoblu, e Berardi per i neroverdi: il centrocampista ghanese è una delle più piacevoli sorprese dell’ultimo periodo in casa Cagliari e nella partita contro il Sassuolo le sue accelerazioni, come quella poi sfociata nell’assist a Joao Pedro, sono state importantissime ai fini del gioco; storia diversa per Mimmo Berardi che, nonostante la buona prova, deve ancora placare il nervosismo che gli fa perdere spesso la concentrazione in campo. Nelle partite del Cagliari, che affronterà l’Atalanta in trasferta, e del Sassuolo, in casa contro l’Inter, entrambi i giocatori dovrebbero partire dal primo minuto: per Berardi non è più una novità questa, cosa diversa per Donsah che da qualche giornata ha conquistato la titolarità offrendo ottime prestazioni sotto gli occhi vigili di mister Zola. Passiamo a Lazio-Milan, partita che si è ripetuta a parti invertite anche in Coppa Italia e che ha visto in biancocelesti trionfare in entrambe le occasioni. Sia in Campionato che in Coppa ha giocato Danilo Cataldi: Pioli lo ha lanciato per sopperire ai tanti infortuni a centrocampo e il giovane classe ’94 ha dimostrato di meritare la fiducia del mister. In Coppa, nelle fila dei biancocelesti ha giocato anche Keita per la Lazio che ha offerto una prova di quantità e tecnica. Passiamo ad Inter-Torino: nerazzurri che nonostante la sconfitta per 0-1 schierano due giovani Under ’94. Parliamo di Kovacic e Donkor: il difensore sta vivendo un momento di crescita esponenziale e Mancini potrebbe convocarlo anche per la gara di domani contro il Sassuolo, e impiegarlo anche dal primo minuto. In Parma-Cesena sono scesi in campo i giovani Mauri e Kranjc: il primo è forse l’unica nota positiva dell’amara sconfitta, mentre il secondo ha meritato la piena sufficienza anche se favorito dall’incosistenza delle punte crociate. Entrambi troveranno spazio nelle gare che si disputeranno domani. In Sampdoria-Palermo, Romagnoli offre la solita ottima prestazione confermandosi come uno dei punti fermi della difesa blucerchiata che lo avrà a disposizione dal primo minuto anche nella gara di domani in casa del Torino. Quattro giovani hanno giocato in Empoli-Udinese della scorsa settimana, partita vinta dai bianconeri: come sempre schierati tra le fila dei toscani Hysaj e Rugani che, a differenza di quanto fatto vedere finora, hanno interpretato male il match contro i friulani; Stramaccioni lancia a partita in corso Bruno Fernandes e Hallberg che contribuiscono a mantenere il vantaggio. Il giovane portoghese partirà titolare, con molta probabilità, nella difficilissima gara contro la Juventus. Infine va segnalato l’esordio nella passata giornata di Niang con la maglia del Genoa: l’attaccante arrivato dal Milan ha tutto il tempo per mettere in mostra il proprio talento, occasione che spreca perdendo troppi palloni e non riuscendo ad entrare nei ritmi della partita contro il Napoli. Nonostante questo, complice l’assenza di uomini in attacco, il giovane francese potrebbe partite titolare nella gara che si disputerà tra qualche ora contro la Fiorentina.

Leave a Comment

(required)

(required)