Final Four Berretti, Cremonese-Novara 1-4: Schiavi abbatte i grigiorossi e porta gli azzurri in finale

Final Four Berretti, Cremonese-Novara 1-4: Schiavi abbatte i grigiorossi e porta gli azzurri in finale

Novanta minuti dal sogno della finale. Novara e Cremonese provano a giocarsi il tutto per tutto nella seconda semifinale della Final Four per raggiungere l’Aversa Normanna, che ha battuto nel match delle 15.30 la Lucchese, nell’atto finale dei play-off.

Il Novara inizia subito bene prendendo il controllo del gioco senza permettere alla Cremonese di recuperare palla. E’ alla prima occasione gli azzurrini passano: Schiavi beffa Rongoni sul primo palo diretta dalla punizione battuta dalla fascia destra. La risposta della Cremonese non si fa attendere. Ciccone conquista un calcio di punizione e lo stesso attaccante sfiora il palo alla sinistra di Montipò. In fase difensiva, i grigiorossi concedono troppo spazio a Schiavi. Lo stesso centrocampista, al minuto 10, supera Brero e crossa rasoterra all’indietro per Torregrossa che di destro non trova la porta. Al quindicesimo minuto è ancora Schiavi a rendersi pericolosi con una punizione insidiosa che taglia tutta l’area di rigore ma nessun compagno di squadra arriva alla deviazione sottomisura. Con il passare dei minuti i lombardi prendono le misure e la sfida si equilibria. Nel finale di primo tempo è Ciccone, l’attaccante più pericoloso della Cremonese, ad impegnare Montipò. Sul versante Novara è sempre Schiavi a sfiorare il raddoppio: l’esterno destro prova a superare Rongoni con un delizioso pallonetto, senza però centrare la porta.

Ad inizio ripresa, la Cremonese prova a rendersi pericolosa con il tiro di Baschirotto ma il Novara raddoppia. Rongoni fa fallo su un attaccante novarese e Schiavi su rigore supera lo stesso estremo difensore grigiorosso. Il tecnico lombardo Bertoni si scopre inserendo Galetti per Brero e il Novara sfiora il tris con Torregrossa, che non sfrutta un cross da destra preciso di Migliavacca. Gli azzurrini non chiudono la partita e la Cremonese riapre i giochi con Carletti:  l’attaccante grigiorosso è bravo a superare Montipò con un preciso diagonale su assist di Ciccone. Ma la situazione della Cremonese si aggrava dopo qualche minuto per colpa della sciocchezza di Kalagna Gomis, che a gioco fermo commette un fallo su Bricco e costringe l’arbitro ad espellerlo. Con l’uomo in meno, il Novara sfiora prima il tris con Parravicini ma successivamente passa con il secondo rigore di giornata di Schiavi, conquistato questa volta per un fallo di Baschirotto per Bricco. Dal dischetto l’argentino non sbaglia per la sua tripletta personale. In pieno recupero, Salvatore scatta sul filo del fuorigioco e batte con un preciso esterno destro Rongoni in uscita.

Dopo quattro minuti di recupero, il Novara raggiunge l’Aversa Normanna nella finale di sabato trascinata da un grande Schiavi, autore di ben tre reti. La Cremonese, poco pericolosa in avanti, dice addio al sogno ma deve recriminare solo con se stessa, per esser stata poco pericolosa dalle parti di Montipò,

TABELLINO

CREMONESE: Rongoni, Baschirotto, Galli, Gomis, Brero (65′ Galetti), Gremizzi, Tripsa, Boschetti (54′ Ionascu), Carletti, Ciccone, Haouhache (55′ De Santis), A disposizione: Flommi, Camilloni, Barbieri, Ferrara. All. Bertoni.

NOVARA: Montipò, Migliavacca, Davighi, Augliera, Villanova, Beye, Nava, Schiavi, Parravicini (86′ Parol), Torregrossa (66′ Bricco), Ramponi (75′ Salvatore). A disposizione: Pegorin, Li Gotti, Lamcaj, Antonielli. All. Gattuso

Arbitro: Sig. Luigi Rossi di Rovigo coadiuvato dal sig. Massimo Carletti di Rovigo e Giovanni Baccini di Conegliano

Reti:6′ Schiavi, 52′ rig. Schiavi, 71′ Carletti, 78′ rig. Schiavi, 90’+4 Salvatore

Note: ammoniti Rongoni, Davigli, Bricco; espulso Gomis al 73′

Leave a Comment

(required)

(required)