ESCLUSIVA MP – Simone Mazzoncini (Ag. Russo): ”Cresce ogni anno. L’esordio in Lega Pro? Deve essere una spinta”

Il talento non si discute, adesso lasciamolo crescere. Federico Russo, centrocampista classe ’97 della Lucchese, è uno dei gioiellini della squadra rossonera: decisivo nella formazione Berretti di mister Niccolai, ha esordito in Lega Pro poche settimane fa. Abbiamo parlato, in esclusiva, con Simone Mazzoncini, l’agente del giovanissimo calciatore.

Buonasera Mazzoncini, lei si aspettava una stagione del genere da Russo?

“Il ragazzo ogni anno da almeno tre anni ha fatto progressi. Ha grande voglia, abnegazione ed è molto serio. Sicuramente si merita tutto quello che sta passando”.

Ci può fare una descrizione tecnica e tattica del suo assistito?

“E’ un centrocampista offensivo. Il suo ruolo naturale sarebbe quello di trequartista, ma può giocare esterno a sinistra in un 4-3-3. Ha buona gamba, è destro e negli ultimi anni ha sempre trovato la porta con regolarità. Quando giocava nella Fiorentina faceva il vertice basso di centrocampo, è un jolly dalla metà campo in su”.

Come è arrivato il ragazzo in rossonero?

“Russo giocava nel Margine Coperta, poi è andato al Capostrada, dove era allenato da Antonio Niccolai, che tuttora è il suo mister. Niccolai è un grande allenatore e un grande uomo, ha contribuito tantissimo nella crescita del ragazzo. Il Capostrada lo ha dato in prestito alla Fiorentina, che però non lo ha riscattato. Alla fine è stata la Lucchese a volerlo ed è lì che gioca”.

Una domanda delicata: che prospettive ha un giocatore come Russo?

“E’ giovane, gli diciamo sempre di tenere i piedi per terra e di continuare a lavorare sodo. Deve pensare che tutto quello che ha fatto ora non è assolutamente nulla: l’esordio in Lega Pro deve dargli una spinta. Deve ringraziare mister Niccolai e la società rossonera, ma è bene che rimanga tranquillo. Ha le possibilità di togliersi delle soddisfazioni, però non deve fare voli pindarici”.

Leave a Comment

(required)

(required)