ESCLUSIVA MP – Mazzoncini (ag. Russo e Giusti): “Giusti in Serie D può dire la sua. Russo? La Lucchese punta su di lui”

ESCLUSIVA MP – Mazzoncini (ag. Russo e Giusti): “Giusti in Serie D può dire la sua. Russo? La Lucchese punta su di lui”

Rimanere o andar via. Questo è il dubbio che passa nella testa di molti ragazzi in queste roventi giornate di calciomercato estivo: vale lo stesso anche per Andrea Giusti, portiere classe ’97, e Federico Russo, centrocampista pari età, entrambi protagonisti di una stagione di altissimo livello in Berretti. Con le loro ottime prestazione hanno portato la squadra dal decimo posto nel girone alla semifinale dei Play Off: performance importanti che hanno spinto la società rossonera a valutare la permanenza o il prestito di questi ragazzi. Noi abbiamo cercato di anticipare tutti e abbiamo parlato in esclusiva con Simone Mazzoncini, agente dei due ragazzi. “Per Giusti dobbiamo parlare con la società – ha spiegato il procuratore – perché ha alcune squadre in Serie D interessate a lui. Il ragazzo può dire la sua in questa categoria e un prestito sarebbe la cosa migliore, ma ancora dobbiamo metterci d’accordo. Al 99% comunque è destinato a fare un campionato nei dilettanti. Fisicamente il ragazzo è un po’ penalizzato perché gli manca qualche centimetro in altezza, ma è un ottimo portiere perché ha grande personalità, una straordinaria reattività ed è abilissimo nella lettura dell’azione. Se avesse avuto qualcosa in più dal punto di vista fisico avrebbe tranquillamente potuto ambire a categorie molto superiori”.

 L’altro classe ’97, Federico Russo, invece probabilmente rimarrà in rossonero anche la prossima stagione, ma in prima squadra. “Io credo – ha continuato Mazzoncini – che l’idea della Lucchese sia quella di portarlo in prima squadra. Lui dovrà meritarselo, perché in Berretti ha fatto bene e anche quando ha esordito con la prima squadra si è fatto trovare pronto, ma giocare con i ‘grandi’ è tutta un’altra cosa. Deve continuare a lavorare sodo. Meglio che rimanga o un prestito? Io penso che la Lucchese sia una società che sa fare calcio e se hanno deciso di inserire il ragazzo nel progetto vuol dire che loro pensano che possa essere utile. In questo senso mi sembra ottima la scelta di Baldini come allenatore perché è bravo e sta emergendo. Sa lavorare con i giovani e anche in Serie D ha saputo rivitalizzare le prestazioni di molti ragazzi”.  

Leave a Comment

(required)

(required)