ESCLUSIVA MP.IT – Victor De Lucia: ”Voglio arrivare in alto con le mie forze. Mi ispiro a Casillas, ma mi dicono spesso che…”

Il portiere Victor De Lucia è uno dei volti nuovi del Frosinone che, nel ritiro di San Donato Val Comino, si sta preparando per il prossimo campionato di Serie B. Giunto in gialloblu dopo una stagione con la Primavera del Parma, l’estremo difensore è stato immediatamente aggregato alla prima squadra di Roberto Stellone, un’esperienza che potrà farlo crescere ulteriormente. La redazione di MondoPrimavera.it ha avuto il piacere di intervistarlo in’esclusiva e di farsi raccontare le sue prime impressioni da giocatore del Frosinone. Ciò che emerge da questa intervista, è che Victor, oltre ad avere grandi doti tra i pali, è un ragazzo con la testa sulle spalle, determinato a farsi strada nel calcio che conta esclusivamente con le proprie forze.

Ciao Victor, ti chiedo subito quali sono le tue impressioni dopo questo primo periodo trascorso con la nuova maglia.

E’ una bella sensazione, perché mi sono trasferito da un mondo dove stavo in compagnia di ragazzi giovani, ad un altro dove sono a contatto quotidianamente con un gruppo di adulti e di giocatori che con il pallone ci sanno fare veramente“.

Ti senti già pronto per il calcio “dei grandi” oppure pensi di aver bisogno di un’altra stagione con la Primavera?

Ho già fatto un ritiro con i grandi due anni fa, in Serie C, e mi ricordo che la preparazione è stata pesante. Però il ritiro di quest’anno è diverso, anche l’approccio con i miei nuovi compagni è cambiato. Non mi trattano più come un ragazzino, ma mi vedono con un altro occhio e mi fanno sentire parte integrante di questo gruppo in tutto e per tutto“.

Cosa ti aspetti dalla prossima stagione e quali sono i tuoi obiettivi a livello personale?

Voglio fare un bel campionato con la Primavera, arrivare più in alto possibile in classifica e magari, se ci fosse la possibilità, sarebbe bello fare il salto in prima squadra alla fine della prossima stagione“.

Magari in futuro il Parma potrebbe puntare nuovamente su di te. Ti piacerebbe tornare a vestire la maglia crociata?

A Parma ho vissuto una grande annata, la reputo una delle società più importanti d’Italia e, se in futuro ci sarà la possibilità di tornarci, lo farei sia con il cuore che per la maglia, visto che ci sono molto affezionato“.

C’è un portiere in particolare a cui ti ispiri? 

Mi è sempre piaciuto Casillas, sia per l’uomo che è, sia per le sue qualità tra i pali che gli hanno permesso di fare una carriera straordinaria. Però mi dicono spesso che assomiglio a Neuer, sia come aspetto fisico che come portiere“.

Un accostamento niente male. 

Eh, magari! (ride, ndr). Visto che, oltre ad essere un grande portiere, è pure lui uno dei miei preferiti in assoluto“.

Ultimamente la scuola dei portieri italiani sta sfornando molti giovani talenti, come Perin, Scuffet, Bardi e Leali soltanto per citare i più famosi. E se il prossimo ad emergere fossi proprio tu? 

Io lo spero con tutto il cuore, ci metterò tutto me stesso per riuscire ad emergere. Non mi sto ponendo obiettivi particolari se non quello, appunto, di arrivare più in alto possibile, senza però dimenticarmi che per farcela serve tanto sacrificio da parte mia. Non voglio avere spinte da altri, sono determinato a migliorare con il lavoro quotidiano in allenamento ed a fare esperienza giocando. Fino a dove sarò in grado di arrivare con le mie forze, ben venga: a quel punto dovrò soltanto ringraziare Dio e me stesso per l’impegno che ci ho sempre messo“.

Leave a Comment

(required)

(required)