ESCLUSIVA MP.IT – Ivica Ivusic: “Che emozione l’esordio contro l’Inter, al Prato ho trovato un calcio nuovo”

Dall’Inter al Prato, con l’obiettivo di diventare grande. Ivica Ivusic, portiere croato classe 1995, vanta all’attivo una importante esperienza nel vivaio dell’Inter, dove è arrivato nel 2009. Adesso il ragazzo di Rijeka è atteso al grande salto nel calcio professionistico: il suo passaggio in prestito al Prato, nell’ambito della partnership conclusa tra la società laniera e il club nerazzurro, è una chance importante per permettergli di fare la prima esperienza nel calcio che conta. Ivica ha mostrato tutte le sue qualità nell’amichevole di domenica scorsa, che lo ha visto difendere per la prima volta i pali della squadra toscana proprio contro l’Inter. Mondoprimavera.it lo ha intervistato in esclusiva, per conoscerlo meglio e capire i suoi obiettivi per la prossima stagione.

Ivica, buona la prima: ottimo esordio con la maglia del Prato.

“Giocare la prima partita con la mia nuova squadra, proprio contro l’Inter, è stata una bellissima emozione. Io e i miei compagni, tanti dei quali giocavano con me in maglia nerazzurra, abbiamo disputato una grande gara contro un avversario molto difficile”.

Non hai subìto gol e sei stato protagonista di grandi parate: mister Esposito ti ha fatto i complimenti?

“A fine gara ero davvero contento, aver fermato giocatori come Icardi e Obi è una gran bella soddisfazione. I complimenti del mister sono arrivati per tutta la squadra, che si li è meritati dopo la bella prova fatta vedere in campo. Sappiamo però che c’è ancora tanto da fare, perché dobbiamo migliorare sotto molti aspetti”.

Prima stagione da “grande” dopo la trafila nelle giovanili dell’Inter: quali sono le sensazioni al primo impatto col calcio professionistico?

Ho trovato un calcio molto diverso rispetto a quello a cui ero abituato a livello giovanile: il gioco è molto più rapido e fisico, e anche il lavoro in allenamento è molto più focalizzato sulla preparazione atletica.

Al Prato hai trovato Brunelli, un collega giovanissimo come te. Com’è il vostro rapporto?

“Con Matteo c’è un buon rapporto, come con tutti i compagni di squadra. Ci stiamo conoscendo meglio ogni giorno che passa, sono sicuro che ci troveremo bene nel corso della stagione”.

Pensi che il Prato possa essere il tuo trampolino di lancio, magari per tornare all’Inter da protagonista?

“Sicuramente mi aspetta una stagione molto importante per la mia carriera: sono pronto a giocarmi le mie chance, darò tutto me stesso per fare una grande stagione e per mettermi in mostra. A giugno arriverà il momento di tirare le somme, fino ad allora sarà concentrato solo sul Prato e su questa mia prima stagione da professionista”.

 

Leave a Comment

(required)

(required)