ESCLUSIVA MP.IT – Calderaro: ”Qui a Cosenza hanno fiducia nei miei confronti, non ho intenzione di deluderli”

  • Simone Negri
  • in

A due mesi di distanza dalla prima intervista, la redazione di MondoPrimavera.it ha avuto modo di ricontattare l’estremo difensore Matteo Calderaro, il quale lo scorso weekend ha fatto il suo esordio con la maglia del Cosenza. Il risultato non ha premiato la formazione rossoblu, ma per il portiere scendere in campo con la squadra della sua città ha rappresentato un motivo di orgoglio ed emozione. Ecco le sue sensazioni in un’intervista esclusiva:

Ciao Matteo, l’ultima volta che ci siamo sentiti eri stato svincolato dal Crotone. Raccontaci la tua attuale situazione.

Attualmente sono di proprietà del Cosenza, club con il quale ho esordito domenica dopo un infortunio del mio compagno di reparto“.

Com’è stato l’esordio con la nuova maglia?

Pensando ai numeri non è andato molto bene, dato che abbiamo subito tre gol negli ultimi 25′, di cui due su punizione. Però mi sentivo come rinato, ero molto grintoso ed avevo voglia di ricompensare la fiducia del mister. E’ soprattutto grazie a lui ed allo staff che mi trovo così bene in questo nuovo gruppo, che tra l’altro rappresenta la squadra della mia città“.

Facendo un passo indietro, cosa ti ha lasciato l’esperienza fatta a Crotone? 

E’ stato un anno in cui, avendo giocato sotto età nel campionato Primavera, sono maturato tanto. Il merito è anche del mio preparatore dei portieri, con il quale lavoravo a stretto contatto. Spero di mettere a frutto in questa stagione tutta l’esperienza accumulata lo scorso anno“.

Parliamo delle tue caratteristiche: quali sono i tuoi punti di forza e dove, invece, pensi di dover ancora migliorare?

Partendo dal presupposto che c’è sempre da migliorare in ogni aspetto, penso di avere come caratteristiche migliori la forza esplosiva, intesa come rapidità di gambe e reattività. Me la cavo nell’uno contro uno e nei tiri da distanza ravvicinata e dal limite, ma se posso certificare una cosa con certezza, dico che ho una grande grinta. Comunque non spetta a me dire quali sono i miei punti di forza, se così li posso chiamare, ma al mister ed ai membri dello staff“.

Per quanto riguarda le tue ambizioni, quali sono i tuoi obiettivi a livello personale?

Per quest’anno magari mi piacerebbe ritagliarmi un posto in prima squadra e, perché no, riuscire a fare l’esordio. Per il resto voglio migliorare il più possibile, qui c’è uno staff che mi da fiducia e crede nelle mie potenzialità“.

E riguardo al futuro, quali sono i tuoi sogni?

 “Sono molto ambizioso, darò sicuramente il massimo per arrivare a giocare nella massima serie, ma anche se dovessi arrivare in Serie B sarò soddisfatto. L’importante è che riesca a realizzarmi come uomo perché, oltre ad essere uno sport, il calcio è anche crescita“.

Per concludere, c’è qualcosa che ti senti di aggiungere?

Sì, ci tengo a ringraziare il mio primo allenatore ai tempi del Catania, così come il preparatore dei portieri che ho avuto a Crotone: entrambi hanno dato un grande contributo alla mia crescita. Infine, ringrazio il mister ed il preparatore della mia attuale squadra, il Cosenza. Hanno molta fiducia in me e – conclude Calderaro – non ho intenzione di deluderli, così come non ho intenzione di deludere la mia città“.

Leave a Comment

(required)

(required)