ESCLUSIVA MP.IT – Ag. FIFA Maifredi: ”Ragnoli è cresciuto tanto in questi anni. Su di lui tre squadre di Lega Pro”

Anche se la situazione non è delle migliori in casa Brescia, da quelle parti in Lombardia vale sempre la pena parlare di giovani talenti. Da sempre la società lombarda si è preoccupata di mantenere un certo livello con le proprie giovanili, e anche se per ora la situazione è quanto mai difficile visti i problemi societari che sono incorsi in questi ultimi mesi, le Rondinelle possono quasi sempre permettersi di rinvigorire la rosa titolare con l’inserimento di diversi giovani dai settori giovanili. A tal proposito, MondoPrimavera.it ha intervistato Christian Maifredi, agente Fifa che cura gli interessi di una delle stelle della Primavera del Brescia, vale a dire Nicolò Ragnoli. Il ragazzo, classe ’94, bresciano doc, ha esordito quest’anno in Serie B durante il match casalingo vinto contro la Juve Stabia per 4-0.

Parlando di ragazzi italiani, lei cura gli interessi di Nicolò Ragnoli, che quest’anno ha giocato nella Primavera del Brescia. Cosa sa dirci su di lui?

“Nicolò ha terminato il suo terzo anno in Primavera, la sua è stata una crescita esponenziale, è migliorato molto da un punto di vista sia fisico che tecnico, mentre l’impegno e la voglia di migliorare non sono mai state messe in discussione. Quest’anno ha fatto 10 gol, roba non da poco per un centrocampista, oltretutto lui sa essere molto duttile e nonostante sia nato come mezzala sa giocare sia come centrocampista centrale che come regista.”

Come vorrà agire il Brescia nei suoi confronti?

“Il Brescia da sempre crede nei giovani e conosce le potenzialità di Nicolò. Questo era il suo ultimo anno nelle giovanili, adesso dopo queste amichevoli estive si scoprirà il suo futuro: potrebbe restare al Brescia e far parte della prima squadra o essere mandato in prestito a farsi le ossa da qualche parte. Su di lui ci sono tre squadre di Lega Pro, cioè Monza, Savoia e Como, ma non è detto che vada: il Brescia è una squadra che deve essere completata, i problemi societari avuti sinora potrebbero rallentare il mercato in entrata e a quel punto sarebbe difficile mandare via uno come Ragnoli.”

Leave a Comment

(required)

(required)