ESCLUSIVA MP.IT – Giana E., Romanini capocannoniere: “Non me l’aspettavo ed è stata una bella sorpresa”

In esclusiva ai microfoni di mondoprimavera.it abbiamo intervistato l’attaccante classe 1996 della Giana Erminio, Emanuele Romanini, capocannoniere del girone A del Campionato Berretti con 11 reti all’attivo. Romanini, dopo un passato all’Enotria dove è calcisticamente cresciuto, due anni fa è passato alla Giana per disputare il campionato Juniores Nazionali. La stagione 2014/2015 corrisponde al suo secondo anno con i nerobiancoazzurri, tra le file della Berretti. La formazione allenata da mister Balestri ha concluso il girone di andata in quarta posizione.

Ecco l’intervista a Emanuele Romanini.

Com’è sentirsi, dopo la prima parte di campionato, capocannoniere del girone e aver segnato più di tutti?

“E’ una cosa che mi fa molto piacere perché comunque è il primo anno per me in un campionato professionistico. Non me l’aspettavo ed è stata una bella sorpresa. Ringrazio i miei compagni di squadra che hanno contribuito a farmi segnare questi 11 gol. Anche se mi interesserebbe di più far bene con la mia squadra, magari vincere il campionato anziché vincere la classifica marcatori che è, comunque, un premio individuale. Un premio di gruppo sarebbe l’ideale”.

Quali è stato il gol più bello che hai segnato in questa stagione? E quello più importante?

“Il gol più bello senz’altro è quello contro il Feralpisalò. Su lancio di un mio compagno, il difensore è scivolato (ho avuto fortuna, ride, ndr), ho visto il portiere fuori dai pali e l’ho messa dentro con il pallonetto. Mentre il gol più importante è stato quello col Monza, su punizione. E’ stata una partita difficile, sotto di un gol e siamo riusciti a ribaltarla e a prendere i 3 punti”.

Dove può arrivare la Giana in questo campionato?

“Siamo una bella squadra e ce la possiamo giocare. Peccato per sabato scorso che abbiamo perso due punti all’ultimo secondo. Comunque abbiamo tutte le possibilità per fare bene: il gruppo giusto e una buona squadra per arrivare davanti al Feralpisalò, anche se il Torino va forte e non sarà facile riprenderlo. Ma secondi, davanti al Feralpisalò, possiamo arrivarci”.

Ora veniamo ai sogni e all’augurio per questa stagione…

“Il mio sogno sarebbe quello di salire in prima squadra l’anno prossimo perché è un gruppo fantastico. La Giana è come una famiglia, sono tutti disponibili e i giocatori della prima squadra ci aiutano molto. Prima di tutto però penso alla Berretti, a far bene quest’anno e arrivare tra le prime posizioni con la mia squadra”.

Leave a Comment

(required)

(required)