Coppa Italia, Parma-Cagliari 2-1: i sardi non brillano, bene Barella e Donsah

Oggi il Cagliari di Gianfranco Zola è sceso in campo in casa del Parma per disputare la sfida di Coppa Italia Tim. Le due squdre in campionato si trovano nei bassifondi della classifica e sono invischiate nella lotta per non retrocedere. Il Cagliari di Zola per questa gara di coppa si è affidato ai giovani presenti in rosa e tra i più interessanti vi erano Murru, Barella, Capello e Donsah. Nel primo tempo i sardi non giocano una buona partita e il Parma va meritatamente in vantaggio con Paletta 44′ del primo tempo. Tra i giovani rossoblu nessuno spicca positivamente. Forse a causa di un undici in campo molto inedito e mai testato in gare ufficiali molti giocatori erano in difficoltà dal punto di vista tattico. L’unico che è sembrato essere ben inserito nei ritimi della gara è stato il giovane Barella che ha messo impegno e agonismo a tutto campo. Opachi invece Capello e Murru che non raggiungono la sufficienza in un’ipotetica pagella post-gara. Capello viene pure sostituito al 56′ minuto vista la sua inconsistenza in campo e al suo posto entra l’esperto Sau che al 69′ segna la rete del momentaneo pareggio. Al 46′ minuto del secondo tempo entra in campo l’ex primaver dell’Hellas Verona Godfred Donsah al posto di uno spento Husbauer. Insieme a Barella, Donsah è un altro dei giovani che ha tentato di riportare la partite sul risultato di parità ma la sua stazza fisica e le sue doti attletiche non hanno potuto fare breccia nel muro difensivo del Parma. In conclusione possiamo dire che in questa partita il Cagliari è uscito meritatamente dalla Coppa Italia. Certamente Zola ha utilizzato questa partita per conoscere e provare giocatori a lui nuovi e che hanno bisogno di partite come queste per aiutare il tecnico a comprendere quale assetto e quali uomini scegliere per le gare di campionato. L’obiettivo di questo Cagliari non era la Coppa Italia ma uscire al più presto dalle sabbie mobili della bassa classificia. L’utilizzo di tanti giovani da parte di Zola fa bene sperare per il futuro, magari un loro maggiore utilizzo  anche in Campionato sarebbe positivo per la loro crescita personale e speriamo anche per le sorti del Cagliari.

Leave a Comment

(required)

(required)