Coppa Italia, Juventus-Hellas Verona 6-1: esordio dolce e amaro per il giovane Cappelluzzo

Ieri sera si è giocata la sfida valida per il passaggio del turno ai quarti di finale tra Juventus ed Hellas Verona: la partita ha visto dominare i bianconeri che hanno sottomesso l’avversario dal primo all’ultimo minuto, con il risultato finale di 6-1. L’Hellas Verona non è proprio sceso in campo, squadra distratta e difensivamente ha fatto buchi da ogni parte. Mister Mandorlini al termine della partita ha detto: “capitano serate così”. L’unica nota positiva della serata per l’Hellas Verona è stato l’esordio con la prima squadra per il giovane Pierluigi Cappelluzzo. L’attaccante classe ’96 della Primavera ha giocato appena 7′, però l’emozione dell’esordio in uno stadio magnifico contro i Campioni d’Italia non può che lasciare delle belle emozioni ad un ragazzo di appena 18 anni. Cappelluzzo sta facendo molto bene anche con la Primavera dell’Hellas: in dodici presenze ha già messo a segno ben 6 reti, bottino niente male, alle sua spalle ha anche un paio di panchine in Serie A e nella passata stagione a Siena si è tolto la soddisfazione di giocare ben 10 partite in Serie B e segnare anche il primo gol tra i professionisti. Cappelluzzo è uno dei talenti emergenti italiani e se continua a lavorare e impegnarsi come già sta facendo sentiremo ancora parlare di lui.

Leave a Comment

(required)

(required)