Chievo di rimonta: Perugia battuto 2-1

Dopo la sconfitta in finale di Supercoppa Primavera contro la Lazio, il Chievo di Lorenzo D’Anna si riscatta in campionato superando per 2-1 il Perugia. Decisivi i gol di Yamga su rigore e di Gallo nella ripresa dopo il vantaggio perugino siglato a fine primo tempo da Boscolo.

La prima frazione di gioco inizia con il Chievo subito in avanti: dopo cinque minuti Zamboni ruba palla ad un avversario e serve al limite dell’area Ghirardi ma il passaggio è impreciso e, pochi istanti più tardi, lo stesso Ghirardi serve Yamga in area ma l’attaccante calcia a lato. Gialloblù pericolosi in due circostanze con De Paoli tra il 18′ ed il 20′ minuto, con il giocatore clivense che prima manda fuori un pallone ottimamente crossato da Yamga e poi, su suggerimento di L.Bertoldi, non riesce a sfruttare un rimpallo fortunoso per siglare il gol dell’1-0.  Solo il Chievo in campo in questa fase di gioco con Vincenzi che, al minuto 25′, entra in area e prova ad effettuare un tiro-cross mandato in angolo dal portiere del Perugia Rossin. Timida reazione perugina al minuto 30′ con un tiro da fuori di Pettinelli alto sopra la traversa. Al trentaseiesimo minuto, D’Anna effettua la prima sostituzione, togliendo uno spento Favre per far posto a Carraro. Come spesso accade nel calcio, quando una squadra crea tanto ma non segna, può succedere che l’altra formazione riesca a fare gol sull’unica occasione creata e cosi’ avviene dato che, al minuto 44′ arriva il vantaggio umbro: cross dalla sinistra di Priorelli deviato da un difensore clivense e colpo di testa Vincente di Boscolo. A sorpresa, quindi, i giocatori del Perugia vanno negli spogliatoi in vantaggio per 1-0.

Cinque minuti dopo il fischio d’inizio della ripresa, avviene l’episodio che cambia il corso della gara: Rossin anticipa in uscita Ghirardi travolgendolo e l’arbitro fischia il calcio di rigore ammonendo il portiere del Perugia. Dal dischetto, Yamga non sbaglia e segna il gol dell’1-1. Nel momento in cui arriva il pareggio, il tecnico del Chievo butta nella mischia Gallo al posto di Ghirardi e, nove minuti più tardi, fa entrare Maccari al posto di Zamboni. Al minuto 62′ arriva il gol del vantaggio clivense: su un calcio di punizione, Yamga serva L.Bertoldi che centra la traversa; tapin vincente di Gallo e rete del 2-1. i giocatori del Perugia protestano perchè Yamga si è probabilmente liberato della marcatura di un giocatore perugino con un fallo. Il Chievo vuole chiudere la partita e costringe Rossin a due interventi miracolosi. Nel frattempo, il Perugia inserisce un attaccante (Pozzebon) al posto di un difensore (Pauselli). Dopo altre occasioni per il Chievo, arriva il terzo cambio umbro al minuto 82′, con Varfajani che rileva Rucci. Sul finale della gara, il Chievo paga la stanchezza dovuta all’impegno in settimana contro la Lazio e il Perugia prova ad approfittarne per pareggiare. Tra l’ottantaquattresimo e l’ottantaseiesimo minuto, la compagine perugina si rende pericolosa in ben tre occasioni e la più clamorosa è senza dubbio l’ultima: su cross di Pezzebon, Priorelli sbaglia la conclusione ma la palla rimane in area e, dopo una serie di batti e ribatti in cui sarebbe potuto arrivare il gol-beffa per il Chievo, il portiere gialloblù Sorcan riesce a prendere il pallone. Dopo quattro minuti di recupero, i ragazzi di D’Anna possono festeggiare una vittoria sofferta ma meritata per quanto visto sul rettangolo verde.

Ecco il tabellino della gara:

CHIEVO VERONA: Sorcan, Bandini, Bertoldi L., Posarelli, Zamboni, Bertoldi M., Depaoli, Favre, Ghirardi, Yamga, Vincenzi. All. D’Anna

PERUGIA: Rossin, Pettinelli, Proietti, Giambi, Bordo, Borgarello, Pauselli, Lakhdar, Boscolo, Priorelli, Rucci. A disp.: Farroni, Arboleda, Masella, Varfajani, Mancinelli, Giannarelli, Cherbassi, Musto, Pozzebon. All. Roscini-Recchi

ARBITRO: Zanonato di Vicenza (Micheli – Zanetti)

RETI: 44′ pt Boscolo (P), 6′ st rig. Yamga (C) e 17′ st Gallo (C)

Leave a Comment

(required)

(required)