Campionato Primavera, Roma-Catania 0-5: giornata Di Grazia degli etnei, giallorossi al tappeto

Si è conclusa da pochi istanti la partita Roma-Catania, che ha visto la clamorosa e schiacciante vittoria ospite che si è imposta a Trigoria con un pesantissimo 0-5. Ritmi alti fin dai primi istanti, con la Roma che conquista un calcio d’angolo dopo pochi secondi ed il Catania che, d’altro canto, non ci sta a subire l’iniziativa giallorossa e preme a sua volta rendendo la prima parte del match molto equilibrata. La prima occasione capita in favore dei padroni di casa, con Di Livio che calcia a botta sicura dal limite dell’area trovando la provvidenziale opposizione di un difensore ospite che devia in angolo un pallone che sembrava destinato all’angolino. Il Catania reagisce ed al 21′ fa venire i brividi al pubblico di Trigoria, con un’offensiva dalla sinistra ed il pallone che viene messo in mezzo e balla pochi centimetri davanti alla linea della porta prima di sfilare dall’altro lato. Le due compagini giocano su ritmi molto alti e la Roma replica con due occasionissime nel giro di un paio di minuti: al 25′ ci prova Soleri con un bel colpo di tacco che esce a lato, mentre al 27′ tocca a Di Livio esibirsi in una mezza rovesciata che sfiora il palo alla destra di Matosevic. E’ ancora lo stesso Di Livio a rendersi pericoloso al 32′, con un sinistro ad incrociare che trova la miracolosa opposizione del portiere etneo. Sul ribaltamento di fronte occasionissima per il Catania, con Di Grazia che sul più bello viene murato da Pop. Sul calcio d’angolo seguente la Roma si fa cogliere impreparata, Rossetti salta il diretto avversario e serve un pallone d’oro a Di Grazia che insacca per lo 0-1 ospite. I padroni di casa provano a reagire ma il Catania si difende con compattezza ed è micidiale nelle ripartenze, tanto che al 41′ gli etnei vanno ad un passo dal raddoppio con lo scatenato Rossetti che viene fermato dal palo.

La ripresa si apre con una grande chance per la Roma: è il 50′ quando Adamo pennella una punizione al centro dell’area, sponda aerea per Soleri il quale viene anticipato dall’uscita di Matosevic con i pugni; sulla respinta si avventa Di Mariano che calcia a botta sicura ma trova l’opposizione del portiere etneo che si rialza con riflessi felini e devia miracolosamente la sfera in angolo. Tre minuti più tardi il Catania si affaccia nuovamente dalle parti di Pop, con Rossetti che va via sulla sinistra e calcia sul secondo palo sfiorando l’angolino basso. Le cose si mettono male per la Roma quando un nervoso Di Mariano – comunque il più vivace tra i giallorossi nella ripresa – rimedia due cartellini gialli ingenui nel giro di pochi minuti e lascia la formazione giallorossa in dieci uomini. I siciliani continuano a premere ed al 72′ una conclusione al volo di Scapellato mette in difficoltà il già acciaccato Pop, che nell’occasione si rifà male ed è costretto ad abbandonare il campo. Il raddoppio ospite è nell’aria ed arriva al 76′: magia di Piermarteri sulla destra, pallone d’oro per Di Grazia al centro dell’area, controllo dell’attaccante siciliano e piazzato alle spalle di Faiella per il gol dello 0-2. Gli etnei continuano a premere sulle ali dell’entusiasmo e trovano anche il tris: all’82’ Sessa controlla comodamente un pallone al limite dell’area, supera Capradossi con un sombrero e mette a segno lo 0-3 che sancisce il trionfo dei siciliani. La giornata no dei giallorossi non è però ancora conclusa e c’è spazio addirittura per altre due reti con Rossetti che salta agilmente due avversari e si regala il gol dopo una prestazione di altissimo livello, mentre al 94′ un calcio di rigore consente a Bortolussi di siglare un pesantissimo 0-5. Il fischio finale consegna i tre punti al Catania che trionfa in casa della capolista Roma, che adesso rischia il sorpasso da parte del Bari ed si presenterà al Torneo di Viareggio con il morale a terra dopo questa pesantissima debacle interna.

Questo il tabellino di Roma-Catania 0-5:

ROMA: Pop (72′ Faiella), Paolelli (77′ Tumminello), Calabresi, Capradossi, Sammartino, Adamo, Ndoj, Di Livio (57′ Calì), Ferri, Soleri, Di Mariano. A disposizione: Belvisi, Anocic, Marchizza, Ciavattini, Ricozzi, Grossi, Di Nolfo, N. De Santis
Allenatore: De Rossi

CATANIA: Matosevic, Granatero, Parisi, Carillo, Berezny, Gallo, Sessa, Di Grazia (84′ Cozza), Scapellato (89′ Bonaccorso), Rossetti, Piermarteri. A disposizione: Biondi, Di Maio, Rescigno, Dadone, Ventrone, Schisciano, Bortolussi.
Allenatore: Pulvirenti

Marcatori: 34′ Di Grazia, 76′ Di Grazia, 82′ Sessa, 90′ Rossetti, 94′ Bortolussi rig.

Leave a Comment

(required)

(required)