Campionato Primavera, Milan-Atalanta 0-2: cadono i rossoneri, trionfa il cinismo dei nerazzurri

Campionato Primavera, Milan-Atalanta 0-2. Clamorosa battuta d’arresto per il Milan di Brocchi che oggi ha dovuto cedere il passo ad un’Atalanta cinica, concreta e insidiosa. Nonostante la buona prova dei rossoneri, i bergamaschi sono riusciti a tenere la loro porta imbattuta e a sfruttare le distrazioni difensive dei diavoli per punirli in due occasioni, sia nel primo che nel secondo tempo. Cerchiamo di ricostruire una breve sintesi della gara. I primi 20 minuti sono tutti a tinte rossonere: la squadra di Brocchi fa tanto possesso palla e arriva in un’occasione vicina alla rete, i principali pericoli arrivano dalla fascia sinistra con Felicioli e Di Molfetta che riescono quasi sempre a superare l’avversario e a servire i compagni. Nel migliore momento del Milan arriva la prima rete dell’incontro, quella firmata da Parigi: l’attaccante nerazzurro sfrutta la distrazione della difesa avversaria sugli sviluppi di una rimessa laterale e insacca. Nei restanti 25 minuti del primo tempo sarà solo Milan: nonostante le numerose occasioni targate Di Molfetta e Fabbro, i rossoneri non riescono a rendersi mai minacciosi nelle parti di Merelli. Comincia la seconda frazione e l’Atalanta trova subito il gol del raddoppio: i bergamaschi partono subito forte provando a chiudere fin dalle prime battute la partita vista la netta crescita nella seconda parte del primo tempo dei rossoneri. Questa volta è Tulissi(in foto) ad andare a segno per gli uomini di mister Bonacina: l’attaccante sfrutta nuovamente una disattenzione su rimessa laterale, si libera in area e insacca in rete trafiggendo Gori. Al 56′ è La Vigna ad andare vicinissimo al gol. A venti minuti dalla ripresa il Milan va vicinissimo all’1-2 in ben tre occasioni i cui protagonisti sono Vido, Cutrone e Di Molfetta, il migliore tra le fila rossonere. I ritmi calano progressivamente e l’Atalanta difende bene, cercando anche di addormentare i ritmi della gara. La circolazione della sfera è però sempre in mano ai rossoneri che non riescono a sfondare le linee avversarie. Nei minuti di recupero è ancora Di Molfetta a provarci, mettendo in area un traversone che Cutrone spedirà alto sopra la traversa. Finisce così: 0-2 per i bergamaschi cinici e pragmatici, ottima prestazione collettiva per i nerazzurri. Il Milan, buono nel primo tempo e calante nella seconda frazione, rimane a quota 43 punti in classifica.

Marcatori: 18′ Parigi , 47′ Tulissi

Milan: Gori; Rondanini, De Santis, Bordi (51′, Calabria), Felicioli; Mastalli, Gamarra (55′, Locatelli), Crociata; Cutrone, Fabbro (65′, Vido), Di Molfetta. A disp: Aiolfi, Derosa, Locatelli, Turano, Hadziosmanovic, Ronchi, Vido, Calabria.
All: Brocchi.

Atalanta: Merelli; Messina, Mora (61, Castellano), Cavagna, Kresic, Kessie, Tulissi, Marchini, Parigi (45′, La Vigna), Napol, Ranieri (81′, Gatti). A disp: Turrin, Gatti, Boffelli, Kecskes, Castellano, La Vigna, Sushjara, Tentoni.
All: Bonacina.

Leave a Comment

(required)

(required)