Campionato Primavera, Frosinone – Palermo 2-1: i Canarini cantano di gioia, Aquile rosanero in stallo

La quattordicesima giornata del Campionato Primavera inizia con una sfida tra due squadre che stanno giocando ruoli diversi all’interno del girone C: Frosinone e Palermo si sfidano per la seconda volta in stagione, questa volta in casa dei Canarini, dopo la prima uscita in cui i rosanero vinsero e convinsero ai danni dei ragazzi di mister Sesena con un secco 3-0. Questa volta però sono stati i ragazzi del Lazio a vincere, vendicandosi della sconfitta subita ad inizio stagione, con un 2-1 che restituisce il morale dopo un girone d’andata che ha portato soltanto 11 punti; a siglare i due gol dei padroni di casa c’hanno pensato Savone e Sebastianelli, gli ospiti hanno accorciato le distanze con Cucchiara senza però riuscire a pareggiare in tempo per portare a casa almeno un punto. La gara esordisce con la prima emozione al 3′, è infatti il centrocampista dei Canarini Sterpone a provare la soluzione dalla distanza, la palla però si alza sopra la traversa; cinque minuti dopo sempre i padroni di casa hanno una doppia chance per portarsi in vantaggio, ancora una volta con Sterpone che prima va al tiro impegnando il portiere rosanero Alastra e poi conclude di testa su cross di Steri senza però centrare la porta. Il Frosinone attacca con la giusta cattiveria e mette il Palermo alle corde: i siciliani cercano di abbozzare una risposta e ci provano con Bentivegna, il suo tiro da fuori però non inquadra la porta; il pallino del gioco sembra essere controllato dai padroni di casa, la palla gira bene e ogni tanto i Canarini trovano lo spazio per calciare. Al 20′ Steri prova la bordata da fuori ma neanche stavolta i ragazzi di Sesena centrano lo specchio della porta; dopo un inizio in cui la soluzione più cercata è quella del tiro da fuori, la partita si stabilisce prevalentemente a centrocampo, le emozioni latitano per venti minuti fino a quanto il Palermo non sfiora il vantaggio con Grillo che, al 40′, entra nell’area di rigore avversaria e conclude a rete, ma il suo tiro viene deviato in corner da Tomassetti. Quasi al termine della prima frazione di gioco la partita si anima. Al 45′ arriva l’1-0 del Frosinone, i difensori rosanero infatti sbagliano la fase di impostazione e perdono palla in area di rigore, Savone si avventa sulla sfera e di destro piazza la palla all’angolino basso beffando Alastra; dopo due minuti per i rosanero si presenta l’occasione per pareggiare: Bentivegna entra in area di rigore e viene atterrato dal numero uno del Frosinone De Lucia, il numero 10 rosanero calcia dal dischetto ma il portiere dei Canarini ribatte e mantiene in vantaggio i suoi. Termina così la prima frazione, Frosinone meritatamente in vantaggio e rosanero sotto di un gol nonostante il rigore assegnato dall’arbitro ai ragazzi di mister Bosi. Sebbene il Palermo rientri in campo con la voglia di cambiare l’inerzia della gara, la ripresa regala un secondo sorriso ai padroni di casa, che al 52′ raddoppiano grazie alla rete di Sebastianelli: il difensore classe ’96 viene imbeccato in area da calcio d’angolo e conclude in rete con una splendida rovesciata in mischia. Il 2-0 sembra inizialmente spegnere le speranze dei rosanero, ma con il doppio vantaggio il Frosinone si abbassa e cerca di amministrare la partita, il Palermo di mister Bosi cerca allora di darsi una scossa e al 18′ arriva una buona occasione con La Gumina: il numero 11 siciliano cerca un pallonetto a scavalcare il portiere che per poco non entra in porta, la sfera però scavalca la traversa e l’azione si conclude con un nulla di fatto. Il primo quarto d’ora del secondo tempo innesca una girandola di cambi: per il Palermo fuori Ferchichi e La Gumina, dentro Cucchiara e Di Maggio, il Frosinone invece inserisce Quatrana per Vasile. Le aquile rosanero cercano di accorciare le distanze e iniziano a schiacciare gli avversari nella propria metà campo; al 32′ il siciliano Fiordilino ha un’ottima occasione per siglare il 2-1 trovandosi a tu per tu con De Lucia, ma il portiere dei Canarini anche questa volta si supera ed annienta la conclusione dell’avversario. Al 38′ esce anche Fiordilino per il Palermo, e ne prende il posto Acquadro. Nonostante sia il Palermo ora a fare la partita, i ragazzi di mister Bosi non riescono a creare occasioni pericolose: poco prima del 90′ arriva però il gol dei rosanero, che siglano il 2-1 con l’appena entrato Cucchiara, abile a siglare il gol per i suoi a tu per tu con De Lucia. Dopo il gol subito, il Frosinone si chiude a riccio nella propria metà campo e non concede più occasioni ai rosanero: termina così la gara, 2-1 per il Frosinone e Palermo sconfitto. I Canarini di mister Sesena si risollevano e raggiungono quota 14 punti in classifica nel girone C del Campionato Primavera, i giovani rosanero di mister Bosi invece restano bloccati a quota 21 punti, vedendo così allontanarsi la zona playoff.

FROSINONE: De Lucia, Iafrate, Tomassetti, Centra, Sebastianelli, Cialini, Toti, Sterpone, Quatrana (27’st Vasile), Savone (49’st Trillò), Steri (41’st D’Aguanno). A disp.: Calvarese, Del Gaudio, Ferrara, Serrao, Arduini. All.: Sesena.

PALERMO: Alastra, Pezzella, Grozdic, Accardi, Toscano, Monteleone, Grillo, Fiordilino (38’st Acquadro), Ferchichi (27’st Ferchichi), Bentivegna, La Gumina (25’st Cucchiara). A disp.: Marson, Dalia, Punzi, Costantino, Palmisano, Di Maggio. All.: Bosi.

Leave a Comment

(required)

(required)