Campionato Primavera, Atalanta-Chievo: le pagelle dei nerazzurri

ATALANTA-CHIEVO – Non è stata certo una partita avara di emozioni quella andata in scena oggi al Centro Sportivo Bortolotti di Zingonia tra Atalanta e Chievo, valida per la 21^ giornata del Campionato Primavera e conclusasi con il risultato di 1-1. Un match piuttosto equilibrato nel primo tempo e con una seconda frazione di gioco che ha visto la formazione clivense portarsi in vantaggio con Leris e i dirimpettai bergamaschi pareggiare in seguito con un rigore di Tulissi. Di seguito le Pagelle dell’Atalanta:

MERELLI 6: L’estremo difensore nerazzurro viene impegnato in arera occasioni. Non ha molte responsabilità sul gol di Leris.

KESSIE 5: sua la corta respinta che porta al gol Leris. Un errore che incide pesantemente sulla gara.

KECKSES 5,5: il difensore atalantino ha un approccio alla partita decisamente aggressivo, forse anche troppo.  Con un ammonizione a carico, viene sostituito ad inizio ripresa dopo un fallo che poteva costargli acro. Dal 51′ st MESSINA 6: molto più calmo del collega di reparto che sostituisce, Gioca i quaranta minuti finali in maniera discreta.

KRESIC 6: dei tre difensori schierati inizialmente da Bonacina è quello che fornito la prova più convincente.

FORGACS 6: il gioco atalantino passa più dal settore sinistro del campo, ma l’esterno ungherese si propone comunque in avanti con qualche cross insidioso. Dal 64′ st LA VIGNA 6: si rende subito pericoloso con un conclusione in porta. Per il resto, il suo lavoro è per lo più in fase difensiva.

CAVAGNA 6,5: recupera diversi palloni per poi fornirli ai giocatori offensivi nerazzurri. Il giovane centrocampista è autore di un’ottima prova.

RANIERI 6: meno brillante rispetto a Cavagna. Non sfigura comunque nel centrocampo atalantino. Dal 75′ st CASTELLANO s.v.

MARCHINI 6: inizia il match agendo in zona centrale per poi allargarsi con il passare dei minuti sulla destra. Mette in apprensione la difesa del Chievo con alcuni cross.

TULISSI 7: decisamente il migliore della compagine bergamasca. Sempre pericoloso sulla fascia destra, ha il merito poi di trasformare un rigore importantissimo.

PARIGI 5,5: impegna Pasotti dopo un quarto d’ora con una girata al volo. Non è servito nel modo opportuno dai compagni.

NAPOL 6: egoista in un’occasione nel primo tempo, quando prova la conclusione invece di servire Parigi. Nel finale è il più pericoloso dei suoi e sfiora il gol del colpaccio.

 

 

 

Leave a Comment

(required)

(required)