Berretti, Prato-Ascoli: le pagelle di MondoPrimavera

LE PAGELLE DEL PRATO:

TOCCAFONDI 7: compie due grandi parate nel primo tempo salvando il risultato. Prima disinnesca Voltattorni utilizzando i piedi in uscita, poi si esalta deviando in angolo la conclusione ravvicinata di Ciabuschi. Ordinaria amministrazione nella ripresa, nella quale si concede anche il lusso di dribblare un avversario.

CAPPELLINI 5,5: il difensore più in ombra della linea a quattro laniera. Soffre un pò le iniziative del diretto avversario e rischia nel primo tempo con un intervento in area che fa gridare gli ospiti al rigore. (dal 78′ SPEZZANO SV: in campo pochi minuti, si fa notare per un fallo che gli costa il cartellino giallo).

WILSON 6: non brilla particolarmente in fase difensiva ma non commette nemmeno particolari sbavature. Preciso negli appoggi verso i centrocampisti, strappa la sufficienza.

CHELINI SV: in campo per meno di mezz’ora, deve arrendersi anzitempo a causa di una botta che lo costringe ad uscire dolorante. (dal 27′ TORTOLI 6: ingresso in campo positivo, corre e lotta su tutti i palloni fornendo il proprio contributo alla causa).

MATTEO 7: di gran lunga il migliore tra le file biancoazzurre. Disputa una prova sopra le righe rendendosi protagonista di chiusure provvidenziali che salvano il Prato in più di un’occasione. Offre il proprio contributo anche in avanti con due belle sgroppate e serve un pallone d’oro a Iannone che poteva valere i tre punti.

MICCINESI 6,5: si muove bene assieme ai compagni di reparto e limita senza troppi sforzi il centravanti bianconero. L’intesa con Matteo è perfetta e la difesa ne risente in termini molto positivi.

TORRACCHI 6: prova di sacrificio per il numero 7 laniero, il quale svolge discretamente entrambe le fasi di gioco giocando su buoni ritmi per tutti i 90′.

CARNEVALE 6: tanti palloni passano dalle sue parti e li gestisce senza commettere particolari errori. Bene nel primo tempo, cala nella ripresa.

IANNONE 5,5: chiuso nella morsa dei centrali marchigiani, si sacrifica giocando di sponda per favorire gli inserimenti dei compagni. Ha l’opportunità di siglare il gol vittoria ma trova sulla sua strada un ottimo D’Egidio. Ammonito nel finale, salterà il prossimo match.

MALOTTI 5: ha le qualità per spaccare in due la difesa bianconera, ma non riesce ad esprimersi al meglio e finisce per non essere incisivo come vorrebbe. Può fare decisamente di più.

MARTINELLI 5: vale quanto detto per Malotti. Si nota pochissimo e non riesce mai a rendersi pericoloso in fase d’attacco. Rimandato.

LE PAGELLE DELL’ASCOLI:

D’EGIDIO 6,5: non viene impegnato tantissimo dagli attaccanti lanieri, ma a fine primo tempo compie una parata strepitosa su Iannone che salva il risultato.

CANALI 6: dalla sua parte agisce un Malotti decisamente in ombra e lo contiene senza troppi problemi. Prova a dare il contributo anche in fase offensiva, ma pecca di precisione.

PIERANTOZZI 6: prestazione molto simile al compagno di reparto Canali. Non soffre le iniziative dell’esterno avversario ma non incide particolarmente in avanti, pur proponendosi svariate volte.

MATINATA 5,5: il numero 4 bianconero non si risparmia ma rimane spesso fuori dall’azione. Di conseguenza, si fa notare pochissimo.

MIGLIACCIO 6,5: prestazione senza particolari sbavature. Deve vedersela con il temibile Iannone ma non commette errori in fase di marcatura.

QUARANTA 6: come Migliaccio, disputa una prova attenta e si fa trovare sempre pronto a bloccare le iniziative dei padroni di casa.

PAOLINI 6,5: è probabilmente il migliore tra le file dei marchigiani. La sua vivacità crea diversi grattacapi al Prato e dai suoi piedi nascono sempre spunti interessanti.

BUSTI 6: prestazione positiva del centrocampista dell’Ascoli, presente in entrambe le fasi e apprezzabile per il proprio temperamento. Ci prova con una gran botta dalla distanza, ma il suo tiro è centrale e non impensierisce un attento Toccafondi.

CIABUSCHI 5,5: è altrettanto bravo a costruirsi due occasioni da gol quanto sfortunato e troppo macchinoso nel fallirle. Nel primo tempo si vede negare il gol da una super parata del portiere pratese, ma nella ripresa spreca un’ottima opportunità facendosi recuperare dall’ottimo Matteo. (dal 63′ NOVI 5,5: ha una mezz’oretta a disposizione, ma non incide e tocca pochissimi palloni).

VOLTATTORNI 6: gioca senza una vera e propria posizione in campo. Svaria nella zona centrale alternando momenti in cui presidia la trequarti ad altri in cui si abbassa a far partire l’azione davanti alla difesa. Ha le doti per dettare il gioco dei suoi.

MANARI 5,5: parte benino, poi cala alla distanza. I terzini del Prato non sono ostacoli insormontabili ma non riesce ad impensierirli come vorrebbe. (dal 88′ CIARCELLUTI SV: una manciata di minuti nel finale di gara).

Leave a Comment

(required)

(required)