Berretti, Lucchese-Savona 3-3: pari e spettacolo a Saltocchio, ma l’amaro in bocca è per i rossoneri

LA PARTITA

Arriva il primo punto per la Lucchese di Niccolai. Dopo un avvio piuttosto incerto i rossoneri aspettano il Savona per la seconda gara casalinga stagionale, con l’obiettivo di mettere i collezionare i primi punti di questa annata.

La Pantera scende in campo con lo spirito giusto: i padroni di casa sono subito aggressivi e ci mettono poco a capitalizzare quanto costruito nei primi minuti. Al 10’ lancio lungo dalla difesa di Citti per lo stupendo aggancio di Costalli, che entra in area e batte Bonavia con un diagonale chirurgico. Passano neanche dieci minuti e la Lucchese raddoppia su un Savona frastornatissimo: azione simile a quella del gol precedente, con un lancio da dietro di Frattini per la sponda di Bragadin, che serve Fanciulli per il 2-0. Il Savona mette la testa fuori al 22’ su un punizione dall’out di sinistra: Leon va a vuoto e sul secondo palo spunta Conti, che però di testa colpisce l’esterno della rete. Ancora ospiti al 25’ con Rapa che entra in area ma a tu per tu con Leon calcia troppo debole per impensierire il numero uno rossonero. La Lucchese nel finale del primo tempo ha la chance per chiudere i conti con Bragadin, servito da una grande giocata di Costalli, ma che trova il miracolo di Bonavia sul tiro a colpo sicuro.

Nella ripresa Dr. Jekyll lascia spazio a Mr. Hyde. Il Savona sale in cattedra e al 56’ accorcia le distanze: Asllanay è bravo – e anche piuttosto smarcato – a insaccare di testa una punizione dall’out di destra. Altri dieci minuti di dominio territoriale ospite e arriva anche il pareggio: grandissima iniziativa personale di Rapa, che mette un pallone velenosissimo raccolto sul secondo palo Magni, il quale rimette in mezzo per il piatto destro vincente di Nocentini. Blackout totale dei rossoneri, che rovinano quanto di buono visto nella prima frazione di gara. La Lucchese prova a reagire con Costalli: il numero undici rossonero prima non trova la porta su punizione, poi calcia male da ottima posizione in area. Non finisce qua però, perché i liguri passano anche in vantaggio con il neo entrato Malafronti: è ancora Rapa a servire l’assist per il colpo di testa che vale 2-3. I rossoneri non ci stanno e tirano fuori una grinta che non c’è mai stata in questa ripresa: fulminante accelerazione di Bragadin sulla sinistra, che viene steso in area da Conti, procurandosi un calcio di rigore fondamentale all’86. Va Costalli sul dischetto e batte Bonavia: la Lucchese esce da Saltocchio con un punto amarissimo, dopo essere andata in doppio vantaggio alla fine della prima frazione.

IL TABELLINO

Marcatori: 10’ Costalli (L), 18’ Fanciulli (L), 56’ Asllanay (S), 65’ Nocentini (S), 82’ Malafronti (S), 86’ Rig. Costalli (L).

Lucchese: Leon, Giorgi, Montanaro, Frattini, Citti, Centi, Bragadin, Luci, Fanciulli, Perazzoni, Costalli. A disp.: Camilloni, Meucci, Battaglia, Marconi, Vitali, Cangiano, Piryol, Ceceri, Ghilardi, Della Maggiora. All.: Niccolai.

Savona: Bonavia, Conti, Allasia (90′ Canaparo), Simonetti, Muto, Apicella (38’ Cavallone), Magni, Preci, Rapa, Asllanay, Nocentini (72′ Malafronti). A disp.: Bresciani, Battaglia, Capizzi, Certomà, Federico, Koroveshaj, Zunino, Dapelo. All.: Canepa.

Arbitro: Iacopetti.

Leave a Comment

(required)

(required)