11 e lode: i migliori dell’ultima di Campionato scelti da MondoPrimavera

  • Riccardo Aulico
  • in

Torna l’appuntamento con 11 e lode, la rubrica settimanale dedicata alla Top 11 della giornata di campionato scelta in base alle opinioni della redazione di MondoPrimavera.it e alle segnalazioni dei nostri lettori tramite la pagina Facebook. Anche questa settimana, come spesso ci piace fare, abbiamo optato per un offensivo e fantasioso 3-4-3, con una linea di centrocampo molto votata all’attacco. Ma andiamo con ordine, e andiamo a presentare uno per uno i magnifici undici della 16^ giornata del Campionato Primavera: una squadra da “11 e lode”.

PORTIERE:

Thomas Saloni (Spezia): il portiere spezzino è uno dei migliori della vittoria riportata ai danni del Parma per 3-1. Il giovane estremo difensore classe ’96 è infatti decisivo, quasi miracoloso, nello sventare il gol degli avversari che, sul punteggio di 1-1, si sarebbero portati nuovamente in vantaggio. Se il tiro di Mitta, su cui è appunto intervenuto Saloni, fosse entrato staremmo forse parlando di un altro risultato.

DIFENSORI:

Gabriele Morelli (Livorno): uno dei migliori, insieme a Simonetti che oggi va nella nostra panchina, il giovane terzino è stato un pericolo costante nella gara, poi vinta, per 3-1 sulla Ternana. Non solo fornisce l’assist che innesca l’azione che poi porterà al rigore che sbloccherà il risultato, ma il classe ’96, è un fulmine sulla fascia: con la sua velocità si beve gli avversari e più volte arriva anche vicinissimo al gol. Una scheggia!
Oliver Posarelli (Chievo): l’uomo della provvidenza in Cesena-Chievo. La partita stava per terminare con il vantaggio dei bianconeri arrivato nei primi 20 minuti, ma a 6 minuti dalla fine c’ha pensato lui, con una zampata istintiva sulla respinta del portiere in seguito agli sviluppi di un calcio piazzato, a portare il risultato in parità e a consegnare ai suoi un punto guadagnato.
Mirko Di Nardo (Empoli): il difensore azzurro sblocca la gara contro il Latina, vinta poi per 2-0, con un’incornata imperiosa. Per lui questa è la terza rete stagionale, bottino niente male per un difensore. Oltre ad ad aver permesso ai suoi di portarsi in vantaggio, il giovane difensore classe ’96 ha offerta una prestazione solida in fase difensiva.

CENTROCAMPISTI:

Simone Edera (Torino): è lui l’uomo partita della gara vinta per 3-0 dal Torino contro il Bologna. L’esterno d’attacco granata classe ’97 propizia con un suo cross l’autogol che permetterà ai suoi di passare in vantaggio per poi segnare il gol del raddoppio. La sua velocità e tecnica sono stati due fattori determinanti dell’interno match.
Fabio Gerli (Virtus Entella): il giovane centrocampista classe ’96 regala al fotofinish i tre punti ai suoi realizzando il gol del definitivo 1-2 nella gara tra Pro Vercelli e Virtus Entella. Questa ed altre sue eccellenti prestazioni gli hanno permesso di attirare su di sé l’interessi di molte squadre, su tutte il Torino che sta cercando in queste ultime ore di portarlo in granata.
Gaetano Castrovilli (Bari): nonostante l’espulsione che ha lasciato i suoi in 10 al mezzora dalla fine della gara contro la Lazio, vinta per 2-0, il giovane classe ’97 è stato sicuramente uno dei migliori in campo del Bari. Il gol del definitivo 2-0 che arriva nel primo tempo è frutto di una sua magia da calcio di punizione che gli ha dunque permesso di essere inserito in questa nostra top 11 nonostante l’ingenuità commessa nel secondo tempo. Ricordiamo che con questa vittoria il Bari è riuscito a conquistare, prima della partenza per il Viareggio, la vetta del girone e contro la Lazio non era cosa semplice.
 Andrea Di Grazia (Catania): meriterebbe un posto nel tridente d’attacco, ma per via dell’affollata concorrenza abbiamo scelto di schierarlo sull’esterno di centrocampo. Il giovane classe ’96 è l’uomo partita della grande vittoria riportata ai danni della Roma, che prima della vittoria del Bari sulla Lazio, era prima nel girone. Segna la sua personale doppietta consegnando tre punti importantissimi ai suoi ai fini della classifica. Prestazione di assoluta qualità, tecnica e velocità per il giovane catanese.

ATTACCANTI:

Younes Bnou Marzouk (Juventus):realizza una delle due doppiette, insieme a quella del suo compagno di squadra Udoh, che permettono alla Juventus di imporsi con un largo 4-0 sul Trapani. L’attaccante franco-marocchino classe ’96 è autore anche dell’assist che ha favorito l’ultima rete di Udoh. Grande partita di intensità e velocità per il giovane attaccante bianconero, ancora una volta protagonista di questa nostra rubrica grazie alle sue giocate e al suo talento.
Patrick Cutrone (Milan): non può che essere lui la punta centrale, il 9 volendo essere precisi, di questa nostra formazione. Il giovane attaccante classe ’98, 17 anni anni compiuti neanche un mese fa, realizza la sua personale tripletta nella vittoria per 5-0 contro il Brescia mettendo in mostra, oltre che uno spiccato senso del gol, anche una straordinaria tecnica: sia nell’occasione del primo e del terzo gol ubriaca gli avversari prima di depositare la sfera in rete. Che giocatore.
Cedric Gondo (Fiorentina):autore di una prova formidabile nella partita che consegna la vittoria alla Fiorentina per 3-1 sul Genoa in rimonta. Dopo essere passati in svantaggio nella prima frazione, il generale Gondo suona la carica e guida i suoi alla definitiva rimonta realizzata grazie ai suoi due gol e al centro del compagno di squadra Peralta. Il classe ’96 si conferma un elemento fondamentale della squadra allenata da mister Guidi.

PANCHINA:

Panchina di lusso nella top 11 di questa giornata. Avremmo potuto inserire tantissimi giocatori che si sono messi in mostra nei campi che hanno ospitato le gare della 16^ giornata del Campionato Primavera, ma per motivi di numero abbiamo dovuto necessariamente fare una selezione. Andiamo con ordine. Merita, almeno, la panchina il giovane portiere del Catania Matosevic che in due occasioni, prima sullo 0-0 e poi sullo 0-1 per gli etnei, evita il gol agli avversari con due interventi fantastici che mettono in mostra i suoi ottimi riflessi. In difesa abbiamo scelto i milanesi Gyamfi e Rondanini: il primo, terzino destro classe ’96, è una scheggia sulla propria fascia e mette in mezzo una quantità di palloni considerevoli e realizza anche il gol dell’1-0 nella gara, poi pareggiata contro l’Udinese per 1-1; Rondanini, anche lui terzino destro, ma classe ’95, è anche autore di un gol, quello che ha aperto le marcature nella vittoria per 5-0 del Milan sul Brescia. A centrocampo abbiamo scelto di inserire Simonetti e Calò: il primo è autore di un gol e di una prestazione sontuosa nella gara vinta per 3-1 dal Livorno sulla Ternana: Calò è stato protagonista in mezzo al campo della larga vittoria della Sampdoria sul Varese per 4-0, segnando anche il secondo gol. In attacco i nomi tra cui scegliere sono davvero tanti: meriterebbe un posto La Gumina del Palermo che è stato il vero trascinatore della vittoria dei rosanero sul Napoli per 2-0, ma abbiamo scelto Sadiq e Bizzotto che a colpi di doppiette hanno permesso alle rispettive squadre, Spezia e Cittadella, di portare a casa tre punti preziosi.

Leave a Comment

(required)

(required)