11 e lode: i migliori della 19^ giornata di campionato scelti da MondoPrimavera

Torna puntuale l’appuntamento con 11 e lode, la rubrica settimanale dedicata alla Top 11 della giornata di campionato scelta in base alle opinioni della redazione di MondoPrimavera.it e alle segnalazioni dei nostri lettori tramite la pagina Facebook. L’edizione di questa settimana si presenta con una grafica rinnovata, ma la formazione da noi scelta è il consueto 3-4-3 offensivo che ci permette di esaltare le caratteristiche dei giocatori scelti. Ma andiamo con ordine, e andiamo a presentare uno per uno i magnifici undici della 19^ giornata del Campionato Primavera: una squadra da “11 e lode”.

PORTIERE:

Stefan Kerezovic (Vicenza): seconda settimana consecutiva di Top 11 per il giovane portiere del Vicenza che, prima in panchina e quest’oggi da titolare, merita la riconferma. Kerezovic è stato autore di una partita importante contro il Napoli, nella quale ha salvato in più di un occasione i suoi dal gol: la vittoria dei biancorossi sui partenopei per 3-0 è anche merito suo.

DIFENSORI:

Carlos Blanco Moreno (Juventus): lo spagnolo classe ’96, difensore centrale dei bianconeri, trova il suo primo centro con la maglia della Juventus contro la Pro Vercelli. Oltre al gol, disputa una grande partita in fase difensiva che certifica come sia ormai diventato uno dei pilastri della formazione Primavera di mister Grosso. E’ uno dei giocatori più pronti per fare il salto nel calcio dei grandi e lo dimostrano le sue continue belle prestazioni: il gol è la ciliegina che corona una partita quasi perfetta.

Marco Maini (Bologna) – appena quattro partite per lui in Primavera, ma è già a quota due gol. Una media da attaccante per il difensore centrale del Bologna, che sta dando un apporto importante alla formazione rossoblu, vista la rete che ha permesso al Bologna di battere lo Spezia per 1-0. Tornato a gennaio dal prestito in Lega Pro all’Ancona, dove ha avuto un’esperienza non fortunata, il Bologna lo ha richiamato per finire la stagione dimostrando di puntarci molto. Chissà se per lui non si possano aprire le strade della Prima squadra dopo queste grandi prestazioni con la Primavera.

Andrea Pinton (Torino): esordio da titolare per il giovane terzino arrivato a gennaio dall’Inter al Toro. Longo non ha avuto paura di schierarlo: lo ha mandato in campo per tutti i 90′ e Pinton ha ripagato la fiducia sfoggiando una grande prestazione, con tanta corsa sulla fascia e l’assist per il gol di Dalmasso nella larghissima vittoria dei piemontesi sul Trapani per 7-0. Le qualità a questo ragazzo non mancano, gli serviva una squadra che potesse dargli fiducia e farlo giocare.

CENTROCAMPISTI:

Christopher Oikonomidis (Lazio): ormai sono finiti gli aggettivi per descrivere il giovane talento australiano della Lazio. La sua doppietta ha permesso ai biancocelesti di portare a casa tre punti importanti contro il Crotone: per lui si tratta della seconda doppietta consecutiva e del quinto gol nelle ultime tre gare. Periodo di forma eccezionale per Oikonomidis il quale, grazie alle sue prestazioni, ha conquistato la convocazione con la Nazionale maggiore australiana. Oikonomidis sta prendendo per mano la Lazio e la sta portando dritta ai play-off per lo Scudetto.

Lorenzo Pellegrini (Roma): partita super per il mediano della Roma di mister De Rossi, condita da qualità e grinta che lo hanno portato nella nostra Top 11 senza pensarci due volte. Bene sia in fase difensiva che in quella offensiva, trova il gol del 2-0 contro l’Empoli con un imperioso stacco di testa. La Roma coglie una vittoria importante fuori casa e lui è uno dei grandi artefici.

Federcio Zenuni (Torino): l’esterno granata era all’esordio in Primavera ed ha stupito tutti mettendo a segno una formidabile doppietta contro il Trapani. Dalla Berretti alla Primavera c’è un pò di differenza, che il giovane Zenuni non sembra aver accusato minimamente. Il classe ’97 ha disputato una grande partita, con corsa e velocità nel suo repertorio abbinati ad una tecnica decisamente invidiabile. Piacevole sorpresa.

Gaetano Castrovilli (Bari): semplicemente il migliore in campo di Bari-Palermo. Il numero 10 biancorosso sfodera una prestazione importante con diverse giocate di qualità abbinate a corsa e generosità in fase di ripiegamento. Dai suoi piedi parte l’assist per il gol di Curci che vale i tre punti, oltre a sfiorare il gol con un palo colpito dalla distanza. Talento al servizio della squadra.

ATTACCANTI:

Andrea Di Grazia (Catania): sesto gol nelle ultime cinque partite, basta questo per far capire l’importanza di questo esterno offensivo per la formazione del Catania. I suoi centri sono sempre stati decisivi per la vittoria dei siciliani, soprattutto l’ultima doppietta con la quale ha permesso ai rossoblu di portare a casa la sesta vittoria consecutiva. Il folletto del Catania crea sempre dei pericoli alla difesa avversaria con i suoi dribbling e la sua velocità: immarcabile.

Denis Di Rocco (Pescara): il Pescara schianta il Lanciano anche grazie alla sua doppietta e alla sua prestazione superlativa. Porta a sette il bottino dei gol in stagione. confermandosi come uno dei principali talenti della formazione giovanile abbruzzese. Mister Oddo confida molto nella giovane punta, già nel giro della Nazionale Under 18: lo dimostrano le tante presenze in questa stagione in cui il giocatore ha mancato il campo in una sola occasione.

Gaston Camara (Inter): inarrestabile. Non c’è altro modo di definire il giovane esterno guineano classe ’96. Nel primo tempo annulla letteralmente il diretto avversario Felicioli e crea grossi grattacapi alla difesa del Milan. Devastante sulla fascia destra, colpisce un palo prima di fornire l’assist per il gol di Correia. Sempre uno dei titolari della formazione di mister Vecchi, il suo futuro pare scritto: se continuerà a fornire queste prestazioni sarà uno dei futuri gioielli del club nerazzurro.

PANCHINA:

Come di consueto, nella nostra rubrica 11 e lode trovano spazio altri otto giocatori meritevoli di entrare a far parte della Top 11 del campionato Primavera e quindi schierati nella nostra fantasiosa panchina. Tra i pali troviamo Aladin Ayoub, portiere della Virtus Entella, autore di ottimi interventi che hanno spento le conclusioni a rete degli attaccanti avversari nella vittoria per 1-0 contro la Fiorentina, non una squadra qualunque.  In difesa spazio a Giacomo Sciacca: il difensore centrale dell’Inter è reduce da una prestazione di alto livello nel derby contro il Milan, dove si è reso protagonista di alcune ottime chiusure. Insieme a lui, ecco Alessio Milillo, uno dei migliori tra le file del Pescara nel derby abruzzese contro il Lanciano, vinto per 5-0. Buona anche la sua prova in fase difensiva. Passiamo adesso al centrocampo, dove troviamo Jeremie Broh, centrocampista del Parma. Il crociato mette a segno il gol del tris contro il Varese – il secondo consecutivo in campionato – confermando l’ottimo momento di forma che lo vede protagonista nelle ultime uscite dei gialloblu. Insieme a lui troviamo Alessandro Speri dell’Hellas Verona e Francesco Tahiraj del Carpi. Il primo ha il merito di aver siglato il gol che è valso una vittoria importante in ottica play-off, ovvero quello che ha permesso ai gialloblu di battere l’Udinese. Il secondo è stato uno dei castigatori della Sampdoria, in un match che, al contrario delle previsioni, ha visto la netta vittoria degli emiliani. Sua la rete che ha aperto le marcature dal dischetto. Chiudiamo infine con l’attacco, dove abbiamo scelto Federico Anedda e Lorenzo Mitta. Il primo, attaccante classe ’96 del Cagliari, realizza la terza rete nelle ultime due partite. Gol importanti i suoi, che sono valsi ben quattro punti per la squadra sarda. L’ultima doppietta contro il Brescia lo fa entrare di diritto in questa nostra top 11. Il bomber del Parma, invece, sale in cattedra contro il Varese realizzando un gol e disputando una prova, l’ennesima, di alto livello. Dopo l’addio di Jeraldino ed il salto di Haraslin in Prima squadra (anche se sabato ha giocato con la Primavera), è lui il trascinatore della squadra di mister Crespo. Da menzionare Riccardo Paganin attaccante del Vicenza che grazie alla sua prestazione ha permesso alla sua squadra di battere il Napoli, mettendo a segno un eurogol con un bolide imparabile per Contini e servendo l’assist per il secondo gol.

Leave a Comment

(required)

(required)