11 e lode: i migliori della 18^ giornata di campionato scelti da MondoPrimavera

Torna puntuale la��appuntamento con 11 e lode, la rubrica settimanale dedicata alla Top 11 della giornata di campionato scelta in base alle opinioni della redazione di MondoPrimavera.it e alle segnalazioni dei nostri lettori tramite la pagina Facebook. L’edizione di questa settimana si presenta con una grafica rinnovata, ma la formazione da noi scelta A? il consueto 3-4-3 offensivo che ci permette di esaltare le caratteristiche dei giocatori scelti.A�Ma andiamo con ordine, e andiamo a presentare uno per uno i magnifici undici della 18^ giornata del Campionato Primavera: una squadra da a�?11 e lodea�?.

PORTIERE:

Ibest Terbeshi (Virtus Lanciano) -A�il giovane portiere del Lanciano A? stato premiato per la sua ultima prestazione contro il Sassuolo, ma non solo. QuandoA�laA�partita contro i neroverdi, terminata poi sul risultato dello 0-0, stava per volgere ormai al termine, Terbeshi para il rigore a Maiorano salvando il risultato. Motivazione non di poco conto A? anche il fatto che il Lanciano non subisca gol da due partite consecutive: ilA�merito A? soprattutto dell’estremo difensore albanese,A�il qualeA�nelle ultime due uscite della squadraA�ha compiuto veramente delle ottime parate.

DIFENSORI:

Lorenzo Silvagni (Lazio) – Schierato fuori ruolo da Inzaghi a causa dell’incidente avvenuto a Pollace, ripaga il proprio tecnico con una prestazione praticamente perfetta nel derby della Capitale. Dai suoi piedi parte il cross che consente a Oikonomidis di sbloccare la partita. Per il resto, si rende protagonista di una prestazione di grande corsa e sostanza.

Pietro Ceccaroni (Spezia) – Alla solita prestazione positiva nel reparto arretrato, il difensore spezzino aggiunge la rete che regala ai suoi il momentaneo vantaggio nella gara, poi vinta per 2-1, contro il Varese. Salito per cercare gloria in area avversaria, si inserisce alla perfezione su un corner di Russo e spedisce la sfera in rete con un piattone al volo.

Luigi Luciani (Sampdoria) – Terzino con il vizietto del gol: A? questaA�la principale dote che porta ad essere in Top 11 il difensore blucerchiato. Le sue reti sono sempre fondamentali: quella di sabato ha permesso alla Sampdoria di pareggiare una partita in extremis contro il Parma,A�mentre le reti precedentiA�sono state tutte decisive per i tre punti.A�QualitA� in difesa e fiuto del gol sui calci da fermo: la Samp ha il proprio talismano.

CENTROCAMPISTI:

Bactefort Andrea Selvaggio (Latina) – Uno dei centrocampisti piA? prolifici del campionato Primavera. Anche nell’ultimo weekend lo ha dimostrato, mettendo prima a segno il gol – tra l’altro di rara bellezza- del momentaneo 1-2A�A�su un campo molto difficile come quello di Napoli, e poi l’assist per Talamo che ha portato al definitivo pareggio. Un punto guadagnato per il Latina, e parte del merito lo si deve proprio al “tuttofare” Selvaggio.

Jacopo Petriccione (Fiorentina) – Perfetto interprete di un match nel quale accade di tutto. Sotto di due reti, il regista viola non si arrende e precisi lanci a ripetizione, fino a che non decide di mettersi in proprio e riaprire la gara con un perfetto calcio di punizione. Ma non A? finita: nei minuti finali del match lascia partire un bolide che fulmina Zaccagno e vale il 3-2 finale. Peccato che nell’esultanza si tolga la maglia e – essendo giA� ammonito – A? costretto ad abbandonare il campo anzitempo. IngenuitA� che, fortunatamente per lui, non pesa sulle sorti del match.

Tommaso Fantacci (Empoli) – Uno dei migliori tra le file dell’Empoli, vittorioso con un largo 0-5 sul campo del Frosinone. Il trequartista degli azzurri spacca la partita, mettendo a segno il secondo ed il terzo gol che fanno crollare le speranze dei ciociari di poter agguantare il pareggio.

Christopher Oikonomidis (Lazio) – Assoluto protagonista del derby di Roma ,vinto dalla Lazio per 3-0, l’esterno australiano porta in vantaggio i biancocelesti con un bellissimo gol: controllo di petto e piattone alle spalle di Marchegiani. Mette la firma anche nel raddoppio, involandosi sulla fascia sinistra e mettendo al centro un pallone d’oro per Fiore. Non ancora sazio, nel recupero firma il tris con un bel colpo di testa. Ingordo.

ATTACCANTI:

Mirco Severini (Cesena) – Il Cesena ha conquistato una vittoria prestigiosa in casa dell’Hellas Verona, finalista della Viareggio Cup conclusa quindici giorni fa. Uno dei grandi protagonisti di questa partita A? stato Severini, autore dell’assist per il gol del 2-1 che ha consentito ai romagnoli di passare in vantaggio, prima di mettersi in proprio e siglare il tris che ha chiuso definitivamente la gara. Semplicemente decisivo per la rimonta dei bianconeri.

Christian Damiano (Bari) – La squadra biancorossa A? la rivelazione del Girone C e Damiano A? uno dei suoi migliori interpreti. I tre punti conquistati contro il Vicenza sono in gran parte merito dell’attaccante classe ’96, autore del gol che ha sbloccato il match con uno splendido colpo di tacco al volo che ha strappato applausi al pubblico presente per assistere alla partita. Con quello realizzato contro i veneti, sono 6 i gol messi a segno finora in 13 apparizioni, delle quali soltanto una per l’intera durata della partita. Davvero niente male…

Braian Crivaro (Virtus Entella) -A�L’esterno classe ’96 A? stato uno dei migliori giovani dell’ultimo weekend.A�Con la sua doppietta contro il Carpi, l’italo-argentino ha contribuito in maniera netta a portare a casa tre punti importanti per la sua squadra. Oltre ai due gol, A? stato protagonista di una partita sopra le righe: tecnica, dribbling e giocate sempre al servizio della squadra. Inoltre, il fiuto del gol non gli manca, visto che ha raggiunto quota 5 gol in stagione. A lui si A? giA� interessato il Torino, segno cheA�le qualitA� le ha e lo sta dimostrando.

PANCHINA

Scegliere i giocatori da schierare, sia in panchina che in campo, non A? stata mai una cosa semplice fin dall’inaugurazione di questa rubrica. In questa giornata di Campionato Primavera sono stati numerosissimi gli spunti che, dalle gare e dai lettori, sono arrivati per comporre questa nostra ormai consueta top 11. Come ogni settimana abbiamo fatto delle scelte che tengono conto del tipo di partita, dei gol, assist, giocate e prestazioni dei vari giocatori. Andiamo a spiegare le motivazioni che ci hanno portato a selezionare i seguenti nomi di questaA�panchina virtuale. In porta abbiamo scelto il da poco 17enne portiere del Vicenza, Stefan Kerezovic. Nonostante i biancorossi abbiano perso per 2-0 contro il Bari, non si puA? rimproverare nulla al giovanissimo estremo difensore dei vicentini che si A? superato in alcuni interventi magistrali che inizialmente hanno tentato di tenere a galla i suoi e che poi hanno finito con l’evitare la goleada barese. Con lui in ballottaggio Massolo della Sampdoria che, nella gara pareggiata contro il Parma per 2-2, ha fatto degli ottimi interventi soprattutto all’inizio del match. In difesa abbiamo optato per Gianluca Mancini della Fiorentina e per Diego Borghini dell’Empoli. Il roccioso difensore centrale dei viola ha disputato una partita di sacrificio e tanta quantitA�, elementi che hanno sicuramente contribuito a tenere fermo il risultato dello 0-2 per il Torino e per rilanciare successivamente l’incredibile rimonta che ha visto poi i gigliati trionfare per 3-2. Il terzino destro dell’Empoli sblocca la gara contro il Frosinone, vinta poi per 5 reti a 0, e si rende protagonista di una gara pregevole sulla fascia. A�Passiamo al centrocampo. Rispetto al consueto, la scelta di schierare tre nomi al posto di due fornisce giA� qualche indizio sulla vasta scelta che il reparto poteva offrire in questa giornata. Abbiamo optato per Paolo Grillo del Palermo, Said Mahndo Carte del Brescia, e Alfredo Bifulco del Napoli. Grillo, giA� schierato la scorsa settimana, continua a fornire prestazioni superbe e nell’ultima gara, vinta dai rosanero contro la Ternana, A? riuscito a segnare il gol decisivo della partita. Said Mhando A? l’uomo copertina del pari casalingo tra Brescia e Pescara: il 17enne originarioA�della Tanzania sigla il gol del pareggio per i lombardi allo scadere del match consegnando ai suoi un punto prezioso in una gara complicatissima contro gli abbruzzesi. Su chi schierare del Napoli c’A? stato un ballottaggio e alla fine abbiamo deciso di premiare Alfredo Bifulco rispetto a Mattia Persano. L’attaccante ha realizzato i due gol degli azzurri, A? vero, ma il centrocampista ha avuto un impatto davvero devastante nell’arco di tutti i 90 minuti della gara, poi terminata in pareggio, contro il Latina. Un palo colpito, assist, giocate d’alta classe gli hanno permesso di conquistare oggi un posto nella nostra top 11. Arriviamo dunque all’attacco in cui la selezione ha lasciato fuori giocatori come Mitta del Parma, Sadiq dello Spezia e il prima citato Persano. Le nostre treA�scelte vedono “sedere” in panchina Federico Bonazzoli dell’Inter, MarcoA�Boscolo Zemelo del Perugia e Tiziano Tulissi dell’Atalanta.A�Il talentino nerazzurro, ormai promesso sposo della Sampdoria, non ha certo bisogno di presentazioni. Nella gara stravinta dall’Inter contro il Cittadella per 0-4 non solo apre le marcature, ma con le sue giocate e assist rende la vita semplice ai compagni permettendo un ampio vantaggio alla fine dei 90 minuti. Considerato l’avversario e l’importanza delle loro reti, abbiamo deciso di inserire Marco Boscolo Zemelo del Perugia e Tiziano Tulissi dell’Atalanta. La possente punta dei grifoni regge il peso del reparto nella gara vinta contro il Chievo Verona per 2-1, segnando la rete del primo vantaggio.A�L’attaccante bergamasco, invece, A? stato uno degli uomini piA? decisivi nella gara vinta per 2 reti a 0 contro i temibili avversari del Milan. Il giovane classe ’97 A? stato per tutti i 90 minuti una spina nel fianco della difesa rossonera, puntando e saltando sempre l’avversario nell’1 contro 1. Di pregevole fattura il gol del raddoppio nerazzurro che porta la sua firma.

RUBRICA-11-E-LODE-OFFICIAL-PSD

Attachment

RUBRICA-11-E-LODE-OFFICIAL-PSD

Leave a Comment

(required)

(required)